Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Diffuso ed orientato

Con le componenti di luce diffusa ed orientata si possono definire le ombre e quindi la modellazione delle forme e delle strutture. La luce diffusa viene generata dalla luce diurna del cielo coperto o da un apparecchio d'illuminazione ad irradiazione diffusa. La luce solare, i faretti o i wallwasher con sorgenti luminose puntiformi emanano invece una luce orientata che genera delle ombre dai contorni netti.

Diffuso ed orientato

Luce diffusa

Con l'incidenza della luce diffusa tipica della luce diurna si crea nell'ambiente un'atmosfera molto soft. Data la quasi assenza di ombre sugli oggetti e sulle superfici, si può vedere come la modellazione sia praticamente inesistente. Le superfici trasmettono la sensazione di una percezione tattile morbida. Dalla scultura si ha una proiezione di un'ombra molto tenue e discreta sulla parete. I mobili sembrano quasi sospesi sul pavimento, in quanto nessun'ombra li collega con esso. Una minima componente di luce orientata da sinistra produce sulla parete di fondo una leggera ombra.

Diffuso ed orientato

Luce diffusa ed orientata: Situazione 1

La combinazione di luce diffusa e luce orientata crea dei disegni di ombre che presentano sia dei contorni netti sia dei contorni sfumati. Il grande disco luminoso sulla parete di fondo genera una luce diffusa, più tenue di quella dell'apparecchio a sospensione e quindi conferisce alle ombre generate un aspetto ancora più sfumato. Le ombre più nette dietro alla scultura sono il risultato dell'illuminazione d'accento orientata dei faretti montati sul soffitto. Anche sulle poltrone si sovrappongono la luce diffusa dell'apparecchio a parete e quella orientata dei faretti.

Diffuso ed orientato

Luce diffusa ed orientata: Situazione 2

L'apparecchio a sospensione con la sua grande superficie di emissione della luce genera dal suo involucro una luce tenue che previene la formazione di ombre dai contorni netti. Con la formazione delle ombre dei mobili e della scultura si può però vedere come l'illuminazione sia dotata di una sua direzione intrinseca che conferisce agli oggetti una modellazione.

Diffuso ed orientato

Luce orientata

La luce orientata del sole e dei faretti crea un gioco di chiaroscuri ricco di contrasti e delle ombre dai contorni netti. Con le ombre proprie gli oggetti presentano una marcata plasticità. Le ombre nette sulla parete e sul pavimento collegano gli oggetti nello spazio e con l'ambiente e ne mettono in risalto i contorni. Se dai faretti con un angolo stretto di distribuzione della luce si genera di solito un'unica ombra, spesso con degli angoli di distribuzione della luce più ampi si hanno delle sovrapposizioni dei coni luminosi e quindi si ha la formazione di ombre multiple. A seconda della distanza dall'apparecchio di illuminazione e dell'illuminamento si hanno così ombre di diversa intensità.