Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Naturale ed artificiale

Con la luce artificiale si possono imitare le diverse impressioni create dalla luce diurna. Dove la luce naturale non è disponibile a sufficienza si ha la possibilità di utilizzare l'illuminazione artificiale per consentirci di vedere o per creare un?atmosfera con dei motivi luminosi, con una luce orientata o diffusa, o con particolari colori o direzioni della luce. Alla luce del sole ed al cielo coperto si contrappongono i faretti, i wallwasher, i proiettori o i washer per soffitti.

Naturale ed artificiale

Motivi luminosi: naturale

La poliedricità della luce diurna e le sue direzioni in continuo cambiamento, il variare della sua tonalità cromatica e il suo essere ora diffusa ed ora orientata immergono gli spazi in una luce sempre nuova. La luce radente del mattino crea ombre lunghe che attraversano una struttura trasparente alla luce e dipingono sul pavimento dei caratteristici motivi. Questi motivi, con i loro contrasti netti, possono risultare dominanti rispetto alle altre informazioni visive, in quanto si sovrappongono agli oggetti e ricoprono le strutture delle loro superfici.

Naturale ed artificiale

Motivi luminosi: artificiale

I motivi luminosi possono essere ottenuti anche con l'illuminazione artificiale, impiegando dei faretti dotati di gobo. Con i motivi si può richiamare la struttura delle ombre delle foglie, creando vivaci effetti luminosi sulle superfici. I contrasti tolgono all'ambiente quell'uniformità che si avrebbe con un'illuminazione convenzionale. Con il motivo luminoso si attira l'attenzione più sui forti contrasti luminosi che sulla scultura al centro della stanza.

Naturale ed artificiale

Luce orientata: naturale

Quando con il passare delle ore la direzione della luce cambia, si modifica anche la leggibilità degli edifici e degli oggetti, e gli elementi e le superfici che delimitano gli spazi creano un effetto diverso. Questo per il fatto che la luce orientata dà vita a delle ombre dai contorni netti. La luce diretta del sole crea inoltre il fenomeno per cui le foglie sull'albero sembrano brillare come corpi luminosi. La caratteristica di questa situazione luminosa con luce diurna è il contrasto di luminosità, che al di sopra della linea dell'orizzonte denota un livello di luminosità molto superiore a quello del suolo.

Naturale ed artificiale

Luce orientata: artificiale

Un'illuminazione corrispondente a quella della luce solare viene generata con l'illuminazione artificiale con apparecchi che producono anch'essi una luce orientata e che accentuano gli oggetti o illuminano in modo diffuso le superfici. Con un'opportuna scelta di lampade e filtri, negli ambienti interni si può fare in modo che la luce riproduca le fredde tonalità della luce diurna.

Naturale ed artificiale

Luce diffusa: naturale

Con il cielo coperto l'ombra scompare quasi completamente e la plasticità delle strutture e dei volumi svanisce.

Naturale ed artificiale

Luce diffusa: artificiale

Per ottenere una situazione paragonabile a quella di una giornata con un cielo coperto, che diffonde una luce chiara e diffusa, si possono utilizzare i washer per soffitti o un soffitto luminoso. Si ottiene così una luce molto diffusa che praticamente non genera alcuna modellazione e riduce la leggibilità delle forme.

Naturale ed artificiale

Colore della luce: naturale

Nei colori intensi della luce del tramonto sembra che i materiali abbiano completamente cambiato colore. La nostra facoltà di percezione della costanza ci consente però di mettere questa variazione in relazione con la componente cromatica della luce, e non con il colore del materiale. Con la luce giallastra l'atmosfera appare più calda. Le ombre fanno intuire la posizione del sole in basso sull'orizzonte.

Naturale ed artificiale

Colore della luce: artificiale

La dimmerazione, la scelta dei colori e le diverse distribuzioni dell'intensità luminosa consentono di modificare sia le tonalità cromatiche della luce che, con una specifica distribuzione della luce, la focalizzazione della percezione nell'ambiente. Il significato della scultura viene accentuato dai contrasti di luminosità e di colore. L'atmosfera dai toni caldi del tramonto trova un'analogia con l'illuminazione diffusa delle pareti con una luce di tonalità calda e con l'illuminazione d'accento. Lavorando con diversi apparecchi di illuminazione si ha la moltiplicazione delle ombre, e questo al contrario di quanto avviene con la luce diurna, che ha nel sole l'unica sorgente luminosa. Con la programmazione luminosa si può impostare l'atmosfera luminosa in molti modi diversi e, a differenza della luce diurna, si può mantenere una stessa scena per un tempo prolungato.