Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Costi di illuminazione

Costi di investimento e costi operativi degli impianti di illuminazione

Costi di illuminazione

Costi di illuminazione

Costi di illuminazione

Costi di illuminazione

I costi di un impianto di illuminazione si dividono in costi fissi e costi correnti. I costi fissi non dipendono dalla quantità dell'utilizzo dell'impianto di illuminazione. Comprendono i costi annuali per le lampade, la loro installazione e la loro pulizia. I costi correnti invece dipendono dall'entità dell'utilizzo. Comprendono i costi energetici ed i costi per il materiale e per gli stipendi per la sostituzione delle lampade. In base a tali valori si possono calcolare diverse caratteristiche degli impianti di illuminazione. In particolare sono interessanti a tal proposito i costi annuali di un impianto di illuminazione. Spesso nella progettazione è importante anche il confronto dell'economicità di diversi tipi di lampade, da calcolare come costi annuali ma anche come costi per ottenere una data quantità di luce. Sia nell'installazione di un impianto nuovo che, soprattutto, nella ristrutturazione di un impianto esistente, il calcolo dei tempi di pay back riveste un ruolo importante, ossia l'intervallo di te