Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Aeroporto internazionale di Carrasco

L'aeroporto di nuova costruzione, poco distante da Montevideo, Uruguay, celebra con le sue forme briose l'estetica dell'aviazione. La luce è l'elemento di congiunzione tra l'interno e l'esterno.

Aeroporto internazionale di Carrasco
Aeroporto internazionale di Carrasco
Aeroporto internazionale di Carrasco

Carrasco è una località a pochi chilometri da Montevideo, la capitale dell'Uruguay. Qui fin dal 1947 si trova il principale aeroporto del paese. Con un nuovo terminal si vuole ora promuovere il turismo e rafforzare il suo ruolo di crocevia del traffico aereo sudamericano. Qui l'architetto Rafael Viñoly, attivo a New York, ha potuto realizzare nel suo paese natale il suo primo progetto per un aeroporto. Il tetto a volte portanti e le strutture portanti celebrano in una filigrana di tubi d'acciaio l'estetica dell'aviazione e si riallacciano a dei modelli storici, come il Terminal TWA di Saarinen, a New York. Il terminal è stato messo in funzione nel dicembre del 2009 e dispone di una capacità di 3 milioni di passeggeri all'anno.

Aeroporto internazionale di Carrasco
Aeroporto internazionale di Carrasco

La struttura portante si estende per i 365 metri delle superfici del tetto della hall delle partenze, una costruzione dalle pareti in vetro. Per realizzare in modo fluido il passaggio tra interni ed esterni, l'illuminazione delle superfici del tetto è realizzata con cura sia all'interno che all'esterno. Qui, per illuminare la parte sporgente del tetto, sono montati dei proiettori Powercast per lampade ad alogenuri metallici da 150W sul muretto della strada antistante il Terminal. I riflettori Spherolit con caratteristica "oval flood" creano nel complesso un'illuminazione tenue ed omogenea.

Aeroporto internazionale di Carrasco
Aeroporto internazionale di Carrasco
Aeroporto internazionale di Carrasco

La hall delle partenze è un monumentale ambiente luminoso. L'illuminazione indiretta del soffitto conferisce alle superfici del tetto una leggerezza che le fa sembrare sospese. Inoltre sulle strutture portanti in tubi d'acciaio sono montate centinaia di washer per soffitti Parscoop, dotati di lampade ad alogenuri metallici altamente efficienti, in grado di offrire un comfort visivo efficiente e di limitare le potenze allacciate a soli 14W/m².

Gli strumenti di illuminazione ERCO non trovano impiego solo nella hall centrale, ma anche nei gate: qui sono montati i faretti Optec su binari elettrificati, anche in questo caso dotati di efficienti lampade ad alogenuri metallici.

Montevideo, Uruguay. Per maggiori informazioni visitare il sito:
www.aic.com.uy

Architetto: Rafael Viñoly, New York.
www.rvapc.com

Architetti in partnership: Carla Bechelli Arquitectos, Buenos Aires
www.cbarqs.com

Progettazione illuminotecnica: Ricardo Hofstadter, Montevideo
www.richof.com

Direzione dei lavori: Puerta del Sur S.A. / Corporación América, Arch. Julian M. Evans
www.corporacionamerica.aero

Dati e fatti (fonte: ente gestore dell?aeroporto):
Costi di costruzione: 165 mln. di dollari
Superficie del nuovo terminal: 45.000 m²
8 gate
4 ponti telescopici di accesso
Inizio dei lavori: 2007
Messa in funzione: dicembre 2009