Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Scuola superiore di Neubrandenburg

Scuola superiore di Neubrandenburg - Potenti downlight per un concept illuminotecnico efficiente

Nelle scuole la progettazione illuminotecnica si trova di fronte alla sfida di illuminare in modo efficiente degli spazi grandi ed intensamente utilizzati. Con la sua efficienza energetica e grazie ad una gestione a bassa manutenzione, l’illuminotecnica dei LED ERCO offre una soluzione perfetta. Ciò vale anche per le aule della Scuola superiore di Neubrandenburg, illuminate con la nuova generazione di downlight a LED Quintessence di ERCO.

Nell’edificio 4 del corpo 1 della Scuola superiore di Neubrandenburg, gli studenti seguono le lezioni di economia agraria e scienze dell’alimentazione, salute, assistenza e management, scienze agrarie, geomatica, attività sociali, formazione ed educazione. L’Ente per l’edilizia ed il patrimonio immobiliare del Meclemburgo-Pomerania Anteriore ha incaricato lo studio A&S GmbH di Neubrandenburg della progettazione e del graduale rinnovo del corpo 1, fino ad una completa ristrutturazione dell’edificio scolastico 4. "Il corpo 1 è stato costruito ancora ai tempi della DDR, in gran parte con degli elementi prefabbricati in calcestruzzo che l’industria edilizia di allora produceva per gli edifici industriali ed abitativi, e il 1° ottobre 1989 è stato inaugurato come ‘Scuola superiore pedagogica di Neubrandenburg’. Due anni dopo, dopo la caduta del muro, la Scuola superiore è stata nuovamente destinata ad un uso completamente diverso”: così l’architetto Siegmund Flöting ci ha riassunto la storia dell’edificio, ora rinnovato ed ammodernato.



Con i suoi quattro edifici, il corpo 1 racchiude una corte interna centrale. L’edificio 4 ospita la biblioteca, tre aule, la caffetteria, la centrale tecnica ed il foyer della scuola superiore. «L’elemento che ha reso indispensabile un radicale rinnovo di questo edificio intensamente frequentato è stata la necessità di adeguare l’impianto antincendio. Abbiamo colto l’occasione per rendere l'intera costruzione più luminosa, aperta e moderna», spiega Flöting. Oggi le grandi aperture nel tetto e nei soffitti dei piani fanno penetrare la luce diurna fino al foyer al piano terreno, trasformando uno spazio buio e chiuso in un nuovo, ampio volume, utilizzabile per le manifestazioni e le attività della Scuola superiore.

«Le scale ed i soppalchi sono stati messi in sicurezza con une rete metallica al posto del classico parapetto», racconta l’architetto Siegmund Flöting. «È un elemento del nostro concetto estetico, che consente di aprire gli spazi alla vista ed alla luce.»


Scuola superiore di Neubrandenburg
Scuola superiore di Neubrandenburg

Gli apparecchi a plafone Quintessence per LED di ERCO con tonalità della luce bianca calda da 3000K e 34W di potenza allacciata illuminano le zone di passaggio del nuovo foyer. I soffitti in calcestruzzo del vecchio substrato edilizio sono talmente massicci che non è stato possibile utilizzare degli apparecchi da incasso. Con le semplici forme cilindriche dei loro corpi, gli apparecchi a plafone Quintessence costituiscono ora degli attraenti elementi architettonici nella nuova area d’ingresso e nel foyer dell’edificio 4. La loro ampia distribuzione della luce offre un’efficiente illuminazione d’ambiente ed un elevato comfort visivo anche con grandi distanze tra gli apparecchi.



Illuminazione delle aule con ERCO: l’efficiente tecnologia dei LED per soddisfare qualsiasi esigenza di qualità della luce, comfort visivo e convenienza economica

Per il rinnovo delle tre aule di questo edificio, oltre all’impianto antincendio, all’acustica e ad una moderna infrastruttura multimediale si poneva il tema di un concept illuminotecnico efficiente, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza in termini di qualità della luce, comfort visivo e convenienza economica. Gli ambienti alti fino a circa sei metri costituivano una particolare sfida per la progettazione illuminotecnica. Qui è entrata in gioco la nuova generazione di downlight Quintessence di ERCO, che offrono flussi luminosi fino a 4400lm con potenze allacciate fino a 32W.

Grazie al loro ampio angolo di schermatura questi apparecchi di illuminazione possono quindi svolgere anche una potente illuminazione di ambienti alti come gli auditorium, con un eccellente comfort visivo e con un numero contenuto di apparecchi. Nell’aula «blu», di circa 100 metri quadrati di superficie, per un’illuminazione perfetta e priva di abbagliamento sono ad esempio sufficienti venti downlight Quintessence con tonalità di luce bianca calda da 3000K e 36W di potenza.



L’illuminotecnica del downlight Quintessence di ERCO consente di mantenere distanze tra gli apparecchi fino al 50% maggiori. Questo comporta minori costi di investimento, installazione e gestione, un aspetto particolarmente importante negli edifici pubblici e nelle scuole.

Il sistema ottico dei downlight a LED emette inoltre un fascio di luce molto uniforme che, con elevati illuminamenti cilindrici, illumina ad esempio i volti degli studenti e dei docenti in modo piacevole e senza abbagliamento. Nonostante i downlight siano montati in ambienti alti, sugli schermi dei computer portatili e degli smartphone non si ha alcun abbagliamento.



Wallasher con lente Pantrac di ERCO: distribuzione asimmetrica dell’intensità luminosa per l’illuminazione uniforme delle pareti

Nella ristrutturazione si sono volute mantenere consapevolmente alcune reminiscenze del passato dell’edificio. Un esempio in tal senso è dato dal rivestimento di alcune pareti e scale con piastrelle in ceramica fatte a mano nel periodo della costruzione dell’edificio, alla fine degli anni ‘80. L’elaborato lavoro di un gruppo di artisti – la ceramista Barbara Löffler, il grafico Falko Behrendt, lo scultore Uwe Maroske ed il pittore e grafico Andreas Homberg – è costituito da opere uniche che oggi sono tornate a splendere grazie ai wallwasher con lente Pantrac di ERCO, che vengono utilizzati anche in musei e sale espositive.

I faretti a LED da 12W di potenza, montati su di un binario elettrificato e dotati della distribuzione della luce wallwash, illuminano le pareti in modo uniforme. La loro tonalità di luce bianca calda offre un’ottima resa cromatica delle piastrelle artistiche in argilla refrattaria, in parte smaltate, in parte impreziosite da riflessi metallici. L’illuminazione fa risaltare plasticamente anche gli elementi figurativi scultorei dell’installazione ed i rilievi dei materiali naturali.

Vi potrebbe interessare anche: