Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Museu de Cultures del Món - La poliedricità culturale illuminata in modo espressivo

Museu de Cultures del Món - La poliedricità culturale illuminata in modo espressivo  [PKM_Objekt]
Il Museu de Cultures del Món di Barcellona presenta in due tradizionali edifici catalani delle eccellenti opere dei popoli extraeuropei. Nell'illuminazione con gli apparecchi Optec e Pollux di ERCO l'arte e l'architettura sono valorizzate nella stessa misura.

La maschera di un totem dal Ghana, una statua di Buddha dalla Birmania ed un incensiere dal Guatemala. Il Museu de Cultures del Món è inteso come una piattaforma per la conservazione, la presentazione e la diffusione dell'eredità culturale delle culture asiatiche, africane, americane ed oceaniche. L'esposizione permanente mette in mostra una selezione di circa 500 opere, tra le quali un bastone "Apa'apai" della Polinesia portato in Europa nel 18° secolo dal navigatore ed esploratore James Cook.

Il Museu de Cultures del Món si trova sulla Carrer de Montcada, una strada di Barcellona famosa per i propri edifici storici. È situato nella Casa Nadal e nella Casa Marquès de Llió, le cui storie risalgono a secoli fa. La Casa Nadal presenta la struttura di un palazzo medievale con una corte interna, una galleria al primo piano ed una facciata con una torre. La struttura della casa Marquès de Llió corrisponde a quella di una distinta abitazione dell'8° secolo, anch'essa con una corte interna, una galleria, una torre ed una scala rappresentativa. Per destinare i due immobili al loro utilizzo attuale sono state necessarie delle vaste misure di ristrutturazione e rinnovo, ad esempio la costruzione di alcuni elementi di collegamento tra i due edifici fino ad oggi tra loro indipendenti.

Per la progettazione illuminotecnica del Museu de Cultures del Món è stato incaricato Antonio Sainz di Haz Luz 17. La sfida principale consisteva nell'illuminare sia gli edifici storici che i pezzi in esposizione senza mettere in concorrenza l'architettura e l'arte. Questo obiettivo è stato raggiunto con gli apparecchi Optec e Pollux di ERCO, la cui luce può essere orientata con precisione grazie al sistema di lenti sviluppato dall'azienda. Inoltre le opere d'arte dovevano essere messe in scena in modo da consentire all'osservatore di immergersi nella loro contemplazione. I LED di ERCO garantiscono un'ottima resa cromatica e valorizzano quindi le sfumature dei colori e dei materiali dei pezzi da collezione. Non da ultimo, in esposizione vi sono dei preziosi oggetti storici che, per garantire la loro conservazione, possono essere esposti alla luce solo entro certi limiti. Qui risultano convincenti i LED, in quanto dotati di uno spettro luminoso che non contiene i dannosi raggi IR ed UV.

Molti oggetti in esposizione sono collocati in delle bacheche, con un'illuminazione di fondo e d'accento realizzata, senza riflessi dall'esterno. Inoltre per motivi di conservazione le temperature nelle vetrine devono rimanere costanti. Siccome negli apparecchi per LED di ERCO il calore viene fatto defluire all'indietro attraverso il corpo, essi sono perfetti per l'illuminazione di queste vetrine. In alcune delle bacheche più alte i vetri di chiusura sono coinvolti nell'orientamento della luce, utilizzando del vetro smerigliato. Quando la luce di un faretto attraversa il materiale semitrasparente, nella vetrina si ha una combinazione di luce d'ambiente diffusa e di luce d'accento orientata. In questo modo nel Museu de Cultures del Món è messo ad esempio espressivamente in scena un gruppo di maschere africane.


Dati sul progetto
Progetto: Museu de Cultures del Món, Barcellona / Spagna
Progettazione illuminotecnica: Haz Luz 17, Barcellona / Spagna
Fotografie: Sebastian Mayer, Berlino / Germania

Prodotti: Optec, Pollux
Referenze fotografiche: © ERCO GmbH, www.erco.com, foto: Sebastian Mayer

(3863 )
Su ERCO
ERCO, la fabbrica della luce con sede a Lüdenscheid, è un'azienda leader a livello internazionale specializzata nell'illuminazione delle architetture con la tecnologia LED. Questa azienda familiare fondata nel 1934 opera a livello globale in quasi 40 paesi con oltre 60 filiali, controllate e rappresentanze. Dal 2015 il programma di produzione si basa al 100% sulla tecnologia LED. Al motto 'light digital» ERCO a Lüdenscheid sviluppa, progetta e produce degli apparecchi di illuminazione digitali focalizzandosi sui sistemi ottici illuminotecnici, sull'elettronica e sul design. Gli strumenti di illuminazione sono creati in stretto contatto con architetti, lighting designer e progettisti di impianti elettrici e sono impiegati principalmente nei seguenti ambiti di applicazione: Work e Shop, Culture e Community, Hospitality, Living, Public e Contemplation. ERCO intende la luce come la quarta dimensione dell'architettura e supporta i progettisti nella realizzazione delle loro idee con efficienti soluzioni luminose ad alta precisione.
Se desiderate ulteriori informazioni su ERCO o del materiale fotografico, visitate la pagina www.erco.com/presse. Saremo lieti di inviare anche del materiale sui progetti realizzati in tutto il mondo per aiutarvi a redigere i vostri articoli.

Materiale fotografico

Figura 1 / Download HiRes
© ERCO GmbH, www.erco.com, photo: Sebastian Mayer
Figura 2 / Download HiRes
© ERCO GmbH, www.erco.com, photo: Sebastian Mayer
Figura 3 / Download HiRes
© ERCO GmbH, www.erco.com, photo: Sebastian Mayer
Figura 4 / Download HiRes
© ERCO GmbH, www.erco.com, photo: Sebastian Mayer
Figura 5 / Download HiRes
© ERCO GmbH, www.erco.com, photo: Sebastian Mayer
Figura 6 / Download HiRes
© ERCO GmbH, www.erco.com, photo: Sebastian Mayer
Figura 7 / Download HiRes
© ERCO GmbH, www.erco.com, photo: Sebastian Mayer
Figura 8 / Download HiRes
© ERCO GmbH, www.erco.com, photo: Sebastian Mayer
Figura 9 / Download HiRes
© ERCO GmbH, www.erco.com, photo: Sebastian Mayer
global/functions-km.php : Wo und warum brauchen wir das? cn 06.12.2012