La laveria per carbone della miniera Zollverein

Monumento industriale riconosciuto come Patrimonio Mondiale dell'Umanità, è una vetrina per il design e l'architettura di domani: l'esposizione "Entry" nella laveria per carbone della miniera Zollverein - con la luce di ERCO.

L'ex laveria di carbone è l'edificio più grande della miniera Zollverein di Essen, che negli anni '30 del secolo scorso era considerata la più moderna del mondo e che oggi ha ottenuto il riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell'Umanità. L'impianto industriale, riconvertito su progetto di Rem Hoolhas, ospiterà in futuro il Museo della Ruhr. In occasione della sua apertura vi si terrà l'esposizione "Entry 2006" - uno sguardo sulle prospettive e visioni del design (dal 26 agosto al 3 dicembre 2006).

Nella laveria di carbone ristrutturata, l'inserimento di elementi moderni - come ad esempio le nuove scale di un arancione intenso - crea degli affascinanti e a volte ruvidi contrasti con il monumento preesistente.

Dall'impegnativo lavoro di riordino sono scaturiti 7.000 m² di superfici espositive diversamente espressive - dai capannoni ariosi ai labirinti di piccoli gabinetti negli ex silos di carbone.

Appena giunti, i visitatori vengono sollevati da un'enorme scala mobile per 24 metri fino al "Piano 24" ed entrano nell'area della reception, che in futuro fungerà da Centro Visitatori per l'impianto della miniera. Il progetto illuminotecnico dello Studio Licht Kunst Licht si basa su di una concezione universale che, in un profilato sospeso in lamiera d'acciaio, riunisce ponti sospesi, illuminazione indiretta del soffitto e binari elettrificati trifase per il montaggio di faretti e washer.

Questo profilo multifunzionale dall'aspetto tecnico si inserisce in maniera discreta nell'ambiente ma offre la massima flessibilità nell'illuminazione delle zone di traffico e degli ambienti adibiti a manifestazioni ed esposizioni. Per l'illuminazione scenica dei modelli architettonici si impiegano ad esempio i faretti Optec per lampade alogene a bassa tensione.

Una delle principali attrazioni della mostra "Entry Paradise" è il "Genetic Pavillon" dell'architetto Chris Bosse (PTW Architects, Sydney, foto in mezzo a destra), nel quale si trasferiscono nell'architettura gli algoritmi di crescita e di ottimizzazione delle strutture organiche. Un'installazione temporanea di apparecchi ERCO varychrome con un impianto Light System DALI genera un fantastico flusso di atmosfere cromatiche.

Con gli splendidi colori della scenografia di luci avvolte in soffici stoffe il Genetic Pavillon riesce a catturare l'attenzione del visitatore. Seguendo un simile criterio di sviluppo, lo studio di architettura PTW sta realizzando a Pechino il "Watercube", l'impianto che ospiterà gli sport acquatici dei giochi olimpici del 2008.

Entry 2006
Ausstellungsgesellschaft Zollverein mbH
Zeche Zollverein
Schacht XII, Halle 6
Gelsenkirchener Straße 181
45309 Essen
Telefono: +49(0)201-8543.253
Fax +49(0)0201-8543-255

www.entry-2006.de
www.zollverein.de

Laveria di carbone del pozzo XII della miniera Zollverein
Costruzione: dal 1928 al 1932
Architetti: Fritz Schupp und Martin Kremmer
Lunghezza complessiva: 90 m
Larghezza: 30 m
Altezza: 37 m (47 m nella parte nord dell'edificio)
Materiale: sotto struttura in cemento con pilastri massicci, sopra struttura con intelaiatura in acciaio

Ristrutturazione
Progetto principale Zollverein 2001: Rem Koolhaas, Office for Metropolitan Architecture (O.M.A.)
www.oma.nl

Ristrutturazione della laveria di carbone: Collaborazione tra O.M.A e Stuto di Architettura Böll / Krabel
www.architekt-boell.de/

Lavori di ristrutturazione: dal 2003
Superficie: In un terreno di 16.000 m², superficie utile: 7.500 m², Centro Visitatori nel Piano 24: 1.200 m².

Progettazione illuminotecnica:
Licht Kunst Licht Bonn / Berlin
www.lichtkunstlicht.de

Genetic Pavillon
nell'ambito dell'esposizione Entry 2006 - Entry Paradise
Laveria di carbone, Piano 17
Architetto: Chris Bosse / PTW Architects, Sydney
www.ptw.com.au
www.chrisbosse.de

Newsletter ERCO - Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali
Il Lichtbericht digitale vi informa regolarmente e comodamente per e-mail sulle novità del mondo di ERCO. Vi teniamo aggiornati sugli eventi, sui premi, sulle ultime scoperte sulla luce, sui progetti, sui nuovi prodotti e sui reportage nel settore della luce e dell'architettura. L'abbonamento è gratuito e può essere disdetto in qualsiasi momento.