Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Work

Work – La luce per gli uffici e gli edifici amministrativia

Illuminazione negli ambienti interni ed esterni di uffici ed edifici amministrativi

Nonostante imperversi il dibattito in merito a come debba essere realizzato un ufficio attraente, stimolante per la creatività e al tempo stesso flessibile, spesso una componente essenziale propria dell’allestimento degli uffici è ancora trattata con criteri quantitativi: l’illuminazione. Questo nonostante la luce assuma un significato fondamentale in un mondo del lavoro basato sulla conoscenza e che pone al centro la persona poiché può contribuire in modo determinante alla qualità degli ambienti, supportando la concentrazione ed il dialogo. Qui illustriamo i concept illuminotecnici adeguati ad una società in continua evoluzione che opera attraverso reti digitali.

Quali compiti svolge la luce negli edifici amministrativi?

Pensare in termini di funzioni dell’illuminazione

Work - La luce per gli uffici

Le funzioni dell’illuminazione servono nella progettazione come un modello di analisi dei compiti dell’illuminazione dell’architettura tenendo conto dell’utilizzo degli spazi. In questo modo si sviluppano dei concept illuminotecnici specifici, che pongono al centro la percezione umana.

L’illuminazione degli uffici deve soddisfare una molteplicità di esigenze: in ogni progetto i lighting designer si trovano di fronte alla sfida di coniugare prescrizioni normative, obiettivi economici, esigenze costruttive e desideri estetici in un unico concept illuminotecnico. Per evitare di valutare la qualità dell’illuminazione solo in base a dei criteri meramente quantitativi, come gli illuminamenti o i dati sull’efficienza energetica, può essere d’aiuto un modello di analisi basato sui compiti visivi che l’illuminazione deve soddisfare. Questo allontana l’illuminazione da una visione statica basata esclusivamente sulle cubature e si focalizza sui reali utilizzi e la suddivisione degli spazi, tanto negli interni quanto negli esterni.
In questo modo la funzione diventa chiara: un ambiente ha una funzione di rappresentanza? deve agevolare l’orientamento? la concentrazione? supportare una comunicazione aperta od offrire ispirazione ed interrompere la monotonia? Il modello delle funzioni dell’illuminazione consente ai progettisti di reagire in modo flessibile alle diverse situazioni architettoniche e tipologie di lavoro all’interno di un contesto che vede un mondo del lavoro sempre più dinamico ed in continua evoluzione; inoltre permette di raggruppare i compiti dell’illuminazione adattandoli alla dimensione degli spazi in caso di necessità. È perfetto da sfruttare come base per una progettazione illuminotecnica qualitativa orientata alla percezione. All’inizio di ogni progetto di illuminazione per i progettisti è opportuno porsi le seguenti domande per ciascuna area funzionale analizzata:

  1. Perché illuminiamo? Quale significato ha questo ambiente o questa zona in termini di strategia aziendale, architettura e funzionalità?
  2. Cosa può offrire la luce? Quali compiti visivi devono essere supportati con la luce per ottimizzare l’utilizzo degli spazi?
  3. Qual è la soluzione luminosa ideale? Quali tipi di illuminazione sono adatti come base per la progettazione illuminotecnica?

Due approcci alla progettazione a confronto

L’illuminazione degli uffici può essere al tempo stesso efficiente ed attraente?

Work - La luce per gli uffici

Progettazione illuminotecnica qualitativa per gli uffici

L’illuminazione articolata per zone analizza i punti in cui l’utente ha bisogno della luce e quale tipo di luce gli serve: a parità di illuminamenti cilindrici, gli apparecchi ben schermati illuminano le postazioni di lavoro, offrono un buon comfort visivo ed una buona illuminazione dei volti. Le superfici verticali illuminate suscitano la sensazione di un ambiente luminoso e garantiscono dei contrasti di luminosità equilibrati per il lavoro al computer. L’illuminazione delle zone di passaggio centrali consente un comodo orientamento.

Work - La luce per gli uffici

Progettazione illuminotecnica convenzionale per gli uffici

In una soluzione a griglia con apparecchi ad illuminazione diffusa manca una relazione con il compito visivo dell’utente. I diversi tipi di lavoro sono svolti con la stessa illuminazione, che non è quindi adeguata alle esigenze di tutti gli utenti: ci si dovrà quindi attendere dei deficit di concentrazione dovuti alla minore qualità dell’ambiente di lavoro. Inoltre l’aspetto dell’ambiente indefinito e povero di contrasti può risultare affaticante. Non da ultimo, per garantire un’illuminazione adeguata aumenta il fabbisogno energetico.

Scoprite di più sul valore aggiunto che vi può dare l’illuminazione orientata alla percezione nei Case Study di ERCO per l’illuminazione degli uffici!

La luce digitale per gli uffici

In uno studio legale internazionale o nell’ambiente creativo di uno studio di architettura, per essere produttivo il lavoro richiede un ambiente che consenta di concentrarsi ed un alto comfort visivo. Con un progetto di illuminazione orientato alla percezione e con strumenti di illuminazione ben schermati si può determinare non solo l’atmosfera di un ufficio, ma caratterizzare anche l’intera immagine di un’azienda. Con il consistente design sistematico e la flessibile tecnologia delle lenti del programma di prodotti di ERCO si possono creare sia le soluzioni luminose per le forme di lavoro classiche, come quelle degli uffici ampi e delle sale per le riunioni, sia le soluzioni per gli ambienti di lavoro flessibili come il coworking e le breakout room. La flessibilità formale dei downlight offre inoltre una grande libertà di allestimento con un comfort visivo perfetto e la massima efficienza: diversamente dagli apparecchi lineari essi accentuano le architetture senza dominare l’estetica dei soffitti.

Progetti ERCO in tutto il mondo in questo settore Work

  • Progetti ERCO nel Light Scout
  • Progetti illuminati da ERCO

ERCO illumina oltre 13700 uffici ed edifici amministrativi in tutto il mondo. Per l'illuminazione professionale di loro luoghi di lavoro ed edifici i committenti e le imprese puntano sugli strumenti di illuminazione di ERCO e sulla sua competenza in tema di luce.

Strumenti di illuminazione adatti

I downlight ERCO offrono un’alternativa estetica ed economica ai programmi di apparecchi lineari. Le diverse distribuzioni della luce, gli efficienti sistemi di lenti ed i design di sistema che non richiedono manutenzione offrono un alto grado di efficacia e quindi delle soluzioni luminose economiche. Per una postazione di lavoro, una sala conferenza, un corridoio o una reception: i LED ad alta potenza combinati con la tecnologia delle lenti di ERCO generano una luce precisa e molto omogenea per l’accentuazione, l’illuminazione diffusa e l’illuminazione diffusa delle pareti. Le compatte misure d’incasso e l’illuminotecnica dei LED che non richiede manutenzione fanno dei downlight e dei wallwasher di ERCO delle potenti soluzioni per l’illuminazione degli uffici, facili da incassare e flessibili nell’utilizzo. Gli apparecchi ERCO definiscono i nuovi standard in tema di efficienza e comfort visivo, rendendo possibili con i loro ampi ed omogenei coni di luce delle maggiori distanze tra gli apparecchi senza rinunciare ad una schermatura perfetta.

Newsletter ERCO – Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali