myERCO
myERCO
L’account gratuito myERCO consente di salvare articoli, realizzare elenchi di prodotto per progetti e richiedere dei preventivi. Agli utenti è inoltre garantito l’accesso senza limitazioni a tutto il materiale digitale ERCO presente nell’area download.
Lei ha raccolto articoli nell'elenco dei preferiti
Ambiente tecnico
Ambiente tecnico
Standard globale 220V-240V/50Hz-60Hz
Standard USA/Canada 120V/60Hz, 277V/60Hz
  • 中文

Vi mostriamo i nostri contenuti in lingua italiana. I dati sui prodotti sono visualizzati per un ambiente tecnico con 220V-240V/50Hz-60Hz.

Maggiore usabilità per voi
ERCO desidera fornirvi il miglior servizio possibile. A tal fine questo sito web salva dei cookie sul vostro dispositivo. Proseguendo con l’utilizzo di questo sito, acconsentite all’uso dei cookie. Ulteriori informazioni sono contenute nell’Informativa sulla protezione dei dati personali. Cliccando su «Non acconsento», salveremo esclusivamente i cookie essenziali e determinati contenuti di siti web terzi non sono più visualizzati.

ERCO Greenology® per l’illuminazione sostenibile

L’illuminazione è il nostro contributo per rendere la società e l’architettura migliori e, al contempo, preservare la natura. Nella nostra filosofia, la luce compone la quarta dimensione dell’architettura, ed è quindi parte integrante dell’edilizia sostenibile.

Il termine ERCO Greenology unisce la responsabilità ecologica con la competenza tecnologica ed è la nostra strategia per l’illuminazione sostenibile. L’innovazione, l’efficienza, l’efficacia e la sostenibilità sono i quattro pilastri di questa strategia. Il nostro obiettivo è la produzione neutrale in termini di CO2 degli strumenti di illuminazione, in modo tale da rendere l’illuminazione quanto più efficace e sostenibile nel suo uso.

Scarica la dichiarazione ERCO Greenology
ERCO Greenology per l’illuminazione sostenibile

«I nostri apparecchi di illuminazione sono strumenti che consentono ai progettisti di impiegare la luce in modo mirato, là dov’è necessaria; in altre parole, dove la percezione umana la richiede. Gli apparecchi ERCO diventano parte dell’architettura e ne favoriscono l’uso flessibile e affidabile nel tempo, consentono il funzionamento a manutenzione ridotta e contribuiscono a ridurre al minimo il consumo di energia e risorse dell’edificio.»

Kay Pawlik, amministratore

La sostenibilità è parte del nostro DNA

ERCO è un’azienda familiare di terza generazione. Pensare con lungimiranza e agire in modo sostenibile sono idee ben ancorate nella nostra cultura aziendale e sono parte del nostro impegno di Environmental, Social and Corporate Governance. Siamo responsabili delle nostre sedi e dei nostri/delle nostre dipendenti. Grazie alla nostra gestione aziendale sostenibile, forniamo il nostro contributo all’uso rispettoso delle risorse preziose.

I nostri obiettivi di sostenibilità

ERCO Greenology per l’illuminazione sostenibile

Gli strumenti di illuminazione più efficienti sul mercato

ERCO Greenology per l’illuminazione sostenibile

Una fabbrica della luce senza emissioni di CO2

ERCO Greenology per l’illuminazione sostenibile

Ampliamento dell’economia circolare

ERCO Greenology per l’illuminazione sostenibile

Sì agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite

ERCO Greenology per l’illuminazione sostenibile

ERCO Greenology unisce la responsabilità ecologica con la competenza tecnologica ed è la nostra strategia per l’illuminazione sostenibile. L’innovazione, l’efficienza, l’efficacia e la sostenibilità sono i quattro pilastri di questa strategia. Il nostro obiettivo è la produzione neutrale in termini di CO2 degli strumenti di illuminazione, in modo tale da rendere l’illuminazione quanto più efficace e sostenibile possibile nel suo uso.

Innovation – driven by Technology

ERCO investe continuamente nello sviluppo di nuove tecnologie per migliorare i prodotti e i processi di produzione, in particolare per quanto riguarda l’ecologia. Ogni innovazione deve essere misurata secondo i nostri obiettivi di sostenibilità per ridurre il consumo di energia e risorse dei nostri impianti di illuminazione e migliorare l’illuminazione nel suo campo d’impiego.

ERCO Case Studies:

Efficiency – driven by Energy Reduction

L’optoelettronica è la nostra competenza numero uno. Grazie ai nostri componenti perfettamente complementari, provenienti dalle soluzioni illuminotecniche, dall’elettronica e dalla gestione del calore, tutte sviluppate internamente, garantiamo un elevata efficienza dei nostri apparecchi di illuminazione (lm/W) e riduciamo il consumo energetico.

ERCO Case Studies:

Effectiveness – driven by Quality Solutions

Luce solo lì dov’è richiesta e percepibile. Precisi, pensati specificamente per l’uso e dall’efficacia massima (lx/W) - questi aspetti rendono gli strumenti di illuminazione ERCO parte integrante di qualsiasi soluzione basata sullo Human Centric Lighting.

ERCO Case Studies:

Sustainability – driven by Responsibility

L’illuminazione è il nostro contributo per l’edilizia sostenibile Sviluppate per lo Human Centric Lighting orientato alla percezione, le nostre soluzioni luminose consentono alla persona di usare gli spazi architettonici in modo flessibile e usufruire del funzionamento a manutenzione ridotta per l’intera durata di vita dell’apparecchio.

ERCO Case Studies:

Il nostro percorso verso la fabbrica della luce a zero impatto di CO2

Processi che seguono i principi dell’economia circolare, design ecologico nello sviluppo prodotti, misure di gestione energetica e ambientale ad ampio raggio - analizziamo e ottimizziamo i nostri comportamenti da un punto di vista ecologico ed economico così da avvicinarci al nostro obiettivo di neutralità carbonica. Un impegno di questo tipo coinvolge tutte le aree della nostra azienda. Grazie alla quota di valore aggiunto pari all’80% siamo in grado di sviluppare le nostre fasi di produzione in modo sostenibile.

Scoprite di più:

ERCO Greenology per l’illuminazione sostenibile

In questo modo abbassiamo anche le nostre emissioni di CO2

Che si tratti dello sviluppo prodotti, della produzione, degli acquisti o della gestione dei nostri stabilimenti: ogni singola area della nostra azienda contribuisce al nostro obiettivo della neutralità carbonica. Introduciamo continuamente nuovi progetti per ridurre al minimo le emissioni di CO2 della fabbrica della luce ERCO. Alcuni esempi:

Responsabilità sociale d'impresa di ERCO

Il benessere dei nostri/delle nostre dipendenti e la nostra responsabilità sociale, a livello mondiale, sono al centro del nostro agire e, allo stesso modo della soddisfazione dei nostri clienti, hanno la più alta priorità. Prestiamo quindi molta attenzione a creare un ambiente lavorativo sano e ampie possibilità di sviluppo professionale. Progetti e misure tratti dalla prassi:

Vi potrebbe interessare anche:

header image

Come possiamo supportarvi?

Lasciate che vi aiutiamo a realizzare assieme dei concept illuminotecnici sostenibili ed efficaci.

Selezionate un servizio:

I vostri contatti:

gratuito e non vincolante

I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali.

Ammodernamento dell’illuminazione: illuminazione perfetta per decenni

Una progettazione illuminotecnica di qualità è senza tempo, diversamente dalla tecnologia impiegata. L’approccio dell’illuminazione architetturale orientata alla percezione è nato più di 50 anni fa e oggi è conosciuto come Human Centric Lighting. Oggi come allora, il presupposto di un’illuminazione efficace è il mantenimento nel tempo di un’ottima qualità della luce. Grazie alla tecnologia LED efficiente e alle possibilità di comando digitali, oggi è possibile realizzare dei concept di Human Centric Lighting ancora più efficienti, in termini energetici, rispetto a 10 anni fa. Degli impianti di illuminazione già presenti possono approfittare di questo incremento di efficienza con un ammodernamento. La sostenibilità a lungo termine di questo aggiornamento si raggiunge, quando si riesce a mantenere la progettazione illuminotecnica originaria e continuare a usare gran parte dell’infrastruttura. Lo sviluppo dei nostri apparecchi di illuminazione va in questa direzione:

  • Risparmiate energia ampliando i vostri impianti con cablaggio a tre fili, grazie agli apparecchi di illuminazione a LED a radiocomando e funzioni di regolazione e dimmerazione. L’impianto elettrico potrà, invece, restare intatto.
  • Sostituite uno a uno i vostri apparecchi di illuminazione, con lampade alogene o a scarica, con la tecnologia efficiente dei LED. I nostri faretti LED sono compatibili con i vecchi impianti su binari elettrificati ERCO e i nostri apparecchi da incasso a soffitto si basano da tempo sugli stessi incassi circolari nel soffitto e cornici da incasso revisionabili.
  • Adattate i nostri apparecchi di illuminazione alle condizioni locali. La struttura modulare consente un elevato livello di personalizzazione: che si tratti di soluzioni di montaggio, della tonalità di luce, della modalità di comando, della classe di sicurezza o semplicemente del colore del corpo degli apparecchi.

Ammodernamento dell’illuminazione: illuminazione perfetta per decenni

Una progettazione illuminotecnica di qualità è senza tempo, diversamente dalla tecnologia impiegata. L’approccio dell’illuminazione architetturale orientata alla percezione è nato più di 50 anni fa e oggi è conosciuto come Human Centric Lighting. Oggi come allora, il presupposto di un’illuminazione efficace è il mantenimento nel tempo di un’ottima qualità della luce. Grazie alla tecnologia LED efficiente e alle possibilità di comando digitali, oggi è possibile realizzare dei concept di Human Centric Lighting ancora più efficienti, in termini energetici, rispetto a 10 anni fa. Degli impianti di illuminazione già presenti possono approfittare di questo incremento di efficienza con un ammodernamento. La sostenibilità a lungo termine di questo aggiornamento si raggiunge, quando si riesce a mantenere la progettazione illuminotecnica originaria e continuare a usare gran parte dell’infrastruttura. Lo sviluppo dei nostri apparecchi di illuminazione va in questa direzione:

  • Risparmiate energia ampliando i vostri impianti con cablaggio a tre fili, grazie agli apparecchi di illuminazione a LED a radiocomando e funzioni di regolazione e dimmerazione. L’impianto elettrico potrà, invece, restare intatto.
  • Sostituite uno a uno i vostri apparecchi di illuminazione, con lampade alogene o a scarica, con la tecnologia efficiente dei LED. I nostri faretti LED sono compatibili con i vecchi impianti su binari elettrificati ERCO e i nostri apparecchi da incasso a soffitto si basano da tempo sugli stessi incassi circolari nel soffitto e cornici da incasso revisionabili.
  • Adattate i nostri apparecchi di illuminazione alle condizioni locali. La struttura modulare consente un elevato livello di personalizzazione: che si tratti di soluzioni di montaggio, della tonalità di luce, della modalità di comando, della classe di sicurezza o semplicemente del colore del corpo degli apparecchi.

Affidabilità nel tempo grazie al design ecologico

L’illuminazione sostenibile ha inizio con il design del prodotto. Impieghiamo materie prime pure, di alta qualità, riciclabili e riutilizzabili o che sono già composte da materiale riciclato. Quando possibile facciamo a meno di incollature e saldature, così da poter smontare e riparare facilmente gli elementi costruttivi e i componenti. Diversamente da quanto si possa pensare, non sono i materiali a dettare il design di un prodotto. Il procedimento è esattamente l’opposto: sono la struttura e la modularità di un apparecchio di illuminazione a determinare i materiali da impiegare, così da rispondere alle esigenze di design e funzionalità a lungo termine.

  • Sviluppiamo gli elementi costruttivi meccanici ed elettronici come sistema unico. I nostri apparecchi di illuminazione sono così perfettamente in linea con i lunghi cicli di rinnovamento dell’architettura.
  • Realizziamo dei concept di apparecchi di illuminazione modulari. In questo modo creiamo delle versioni di prodotto specifiche per ambiti d’uso e con componenti intercambiabili, come le lenti o le modalità di comando elettroniche. Gli apparecchi sono per di più personalizzabili su richiesta del cliente.
  • I nostri apparecchi di illuminazione sono composti da un numero ridotto di componenti. In questo modo riduciamo la complessità dei nostri prodotti e le risorse necessarie per la produzione e il riciclaggio.

Investimento sostenibile

Sviluppiamo i nostri apparecchi di illuminazione come unità optoelettroniche pensate per essere affidabili nel tempo e funzionare a manutenzione ridotta. Anche dopo 50.000 ore di esercizio, equivalenti a più di 13 anni con 10 ore di illuminazione al giorno, il 90% dei nostri High-power LED possiedono ancora almeno il 90% del loro flusso luminoso originale (L90/B10). Con un tasso di guasto dei singoli LED di solo 0,1%, i nostri LED sono la soluzione per il funzionamento continuo senza guasti. A differenza delle specifiche tipiche più basse, come L70/B50, non è necessario progettare un impianto di illuminazione sovradimensionato per compensare nel tempo la perdita di prestazione. Gli illuminamenti richiesti a norma di legge sono raggiunti anche dopo molti anni d’esercizio.

Il confronto tra un High-power LED di ERCO (L90/B10) ed un LED comune reperibile sul mercato (L70/B50) mostra l’effetto positivo dei LED più potenti sui costi di investimento:

Al momento dell’installazione

Illuminazione a norma di EN 12464-1 per un piano di uffici con uno schema omogeneo di apparecchi di illuminazione, composto da 50 downlight con distribuzione della luce unica (iniziale: Em = 351lx, U0 = 0,44).

ERCO L90/B10 con tasso di guasto dello 0,1% per singolo LED
L70/B50 comune reperibile sul mercato con tasso di guasto dello 0,2% per modulo LED

Dopo 10.000 ore di esercizio

Con un tasso di guasto dello 0,2% per modulo LED (destra) è ragionevole attendersi il guasto di alcuni downlight. È necessario sostituire gli apparecchi di illuminazione per ottenere l’uniformità di U0 > 0,4. La soluzione ERCO (a sinistra) è quasi del tutto identica al valore iniziale.

Dopo 20.000 ore di esercizio

Gli ERCO High-power LED (sinistra) si mantengono sopra le raccomandazioni normative, sia in quanto a illuminamento sia in termini di uniformità. Nei moduli LED L70/B50 (destra) è di nuovo indispensabile l’acquisto di un singolo apparecchio per compensare l’uniformità ormai insufficiente.

Dopo 30.000 ore di esercizio

La diminuzione del flusso luminoso della soluzione con LED L70/B50 (destra) è tanto significativa da non poter più raggiungere il valore di 300lx previsto dalle normative. L’impianto deve essere sostituito e i costi di investimento raddoppiano. Le specifiche LED ERCO L90/B10 (sinistra) continuano a non richiedere manutenzione.

Dopo 40.000 ore di esercizio

La soluzione L90/B10 di ERCO (sinistra) continua a soddisfare i requisiti di legge in tema di illuminamento ed uniformità per l’illuminazione d’ufficio. Negli impianti nuovi con LED L70/B50 (destra) è già tempo di attendersi i primi guasti.

Dopo 50.000 ore di esercizio

La soluzione luminosa ERCO L90/B10 (sinistra) continua ad essere a norma e offre un’elevata sicurezza di investimento a lungo termine. I supposti maggiori costi al momento dell’installazione iniziale non costituiscono un aggravio, se si tiene conto dei consistenti investimenti integrativi richiesti nel tempo con un’installazione con specifiche L70/B50.

Sostenibile ed efficiente in termini di costi

Lo Human Centric Lighting con strumenti di illuminazione ERCO significa: Il numero di apparecchi di illuminazione per il compito di illuminazione è più ridotto. Delle distribuzioni della luce speciali, come oval flood, ammorbidiscono il fascio luminoso in una direzione e permettono di creare un’illuminazione uniforme all’interno dei corridoi e sfruttare grandi interdistanze tra gli apparecchi. Un numero minore di apparecchi di illuminazione riduce l’impiego iniziale di risorse e il lavoro di installazione, mentre a lungo termine si abbassano anche i costi per l’energia e la manutenzione.

Il 50% in più di luce sulla superficie obbiettivo

L’illuminazione sostenibile riguarda molto più dell’efficienza dell’apparecchio di illuminazione in termini di lm/W. Che si tratti di un’illuminazione d’accento, un’illuminazione diffusa e uniforme delle pareti o l’illuminazione di postazioni lavorative in ufficio, è cruciale l’efficacia con cui viene sfruttata l’energia elettrica, in altre parole, la quantità di luce che raggiunge la superficie obbiettivo (lx/W).

ERCO è sinonimo degli strumenti di illuminazione e dei tipi di illuminazione più efficaci sul mercato! Il confronto con la concorrenza mostra: prendendo come esempio Parscan, in presenza di una potenza di illuminazione paragonabile, si ottiene un illuminamento drasticamente superiore. In altri termini, Parscan proietta una quantità di luce maggiore sulla superficie obbiettivo, in termini sia di visibilità sia di misurabilità, ed è quindi più efficace degli altri faretti.

Assenza di luce parassita, nessuno spreco di illuminazione

L’illuminazione artificiale entra in sinergia con la luce diurna naturale e ciò richiede energia. Naturalmente è necessario usare questa risorsa in modo responsabile. La tecnologia delle lenti da noi sviluppata sta alla base delle ottiche a proiezione precisa sulla superficie obbiettivo. La distribuzione della luce dell’apparecchio di illuminazione è, quindi, libera da luce parassita indesiderata e fino al 60% più efficace rispetto ai metodi convenzionali di distribuzione della luce con tecnologia basata su riflettori.

Precisione: Tecnologia delle lenti ERCO

Con le tecnologie delle lenti Spherolit e Darklight, ERCO stabilisce dei nuovi standard in termini di grado di efficienza e comfort visivo. Al fine di affinare sempre più l’efficienza delle nostre soluzioni illuminotecniche a LED, siamo costantemente impegnati a sviluppare la struttura e la precisione delle nostre ottiche.

Tecnologia Spherolit

Una microstruttura, composta da superfici a forma libera, permette l’orientamento preciso della luce con lenti particolarmente piatte, anche in presenza di distribuzioni della luce a simmetria assiale e ad asimmetria, come oval flood o wallwash. Il grado di trasmissione delle lenti intercambiabili è di 92% nella parte visibile dello spettro luminoso. Il risultato è un fascio luminoso omogeneo a luce parassita minima.

Tecnologia Darklight

La lente Darklight chiara proietta la luce di diversi LED attraverso un unico punto focale e offre massimo comfort visivo. L’applicazione di un rivestimento antiriflesso a banda larga consente di raggiungere una trasmissione pari a >96% lungo l’intero intervallo spettrale.

Soluzioni illuminotecniche sviluppate internamente

I LED sono sensibili al calore. Al fine di garantirne l’efficienza, sono indispensabili la corretta alimentazione di corrente e un’ottima gestione del calore. Più alta è la corrente, maggiore sarà la luce emessa. Allo stesso modo aumenta, tuttavia, anche la temperatura dei LED. Una temperatura d’esercizio eccessiva comporta una rapida degradazione, un processo per cui il LED diventa sempre più scuro. In caso di raffreddamento insufficiente, si può anche giungere alla distruzione del LED.

L’alimentazione di corrente e la dissipazione del calore devono essere coordinati in modo tale, che il LED emetta la quantità maggiore possibile di luce, senza superare la soglia critica di temperatura d’esercizio. Questo stato ideale di equilibrio varia in funzione del tipo di LED e della disposizione di diversi LED sul modulo LED. Al fine di garantire un’efficienza elevata e una durata d’esercizio molto lunga, non solo sviluppiamo noi la componentistica, i moduli LED, i sistemi di lenti e il sistema di gestione del calore come sistema integrale, ma li produciamo anche.

A prova di futuro con il comando wireless

Grazie a Casambi Bluetooth e Zigbee, ERCO può puntare in modo ancora più deciso alle modalità di comando wireless. Si riducono così drasticamente il lavoro necessario per la posa dei cavi e, allo stesso modo, la complessità della progettazione. Per ottenere un controllo luminoso wireless, che in quanto a funzionalità sia paragonabile a un sistema di comando DALI, è sufficiente, per esempio, una linea di collegamento a tre anziché cinque fili. In termini di materiale e di costi ciò equivale ad un risparmio di circa il 40%. Senza dimenticare che il committente riceverà un’illuminazione pienamente regolabile, che gli consentirà di usare l’edifico in modo flessibile e a lungo termine, anche quando varieranno le sue esigenze.

Grado di efficienza superiore al 10% grazie alla tecnologia 48V

Alcune gamme di prodotti, come Eclipse 48V e Parscan 48V, sfruttano la tecnologia a bassa tensione. La conversione di tensione, dalla tensione di rete alla corrente continua a 48V, avviene a livello centrale e non in ogni singolo apparecchio di illuminazione. È per questa ragione che l’infrastruttura a bassa tensione, come il binario elettrificato a 48V Minirail, è dotata di un solo adattatore di alimentazione. In presenza di un carico dell’adattatore di alimentazione uguale o superiore al 30%, il grado di efficienza di questa soluzione è superiore fino a 10% rispetto a un impianto simile con tensione di rete. Poiché nella tecnologia a bassa tensione si può fare a meno dell’adattatore di alimentazione nell’apparecchio di illuminazione, le dimensioni degli apparecchi stessi sono più contenute; dando così maggiore spazio alla creatività e richiedendo meno materiale nella produzione.

Gli strumenti di illuminazione più efficienti sul mercato

Sviluppiamo strumenti e tipi di illuminazione efficaci al 100%. La luce deve essere impiegata solo là dov’è necessaria e non a tappeto, sprecandola su interi ambienti.

L’efficacia dell’illuminazione è basata sull’uso effettivo della luce ed è determinata dalla precisione degli apparecchi di illuminazione impiegati. Questo approccio si discosta da quello in cui l’efficienza è intesa solo come indicatore della trasformazione energetica della corrente in illuminazione. L’elevata efficienza di un apparecchio di illuminazione, espressa in lumen per Watt (lm/W), non lo rende automaticamente uno strumento ideale per concept illuminotecnici sostenibili. Nello sviluppo prodotti, ERCO prende come riferimento entrambi i valori di riferimento: L’efficienza data dall’impiego dei migliori LED e della propria elettronica del driver per un consumo energetico particolarmente ridotto. Ed efficacia tramite sistemi illuminotecnici ad elevata precisione e di proprio sviluppo. In tal senso, viene presa in considerazione la quantità di illuminazione che raggiunge la superficie da illuminare con la potenza di illuminazione presente; in altre parole, il rapporto tra l’illuminamento e la potenza di illuminazione in lux per Watt (lx/W). Per trasformare un apparecchio di illuminazione efficiente anche in uno strumento efficace sul campo sono necessari dei sistemi ottici precisi e specifici, che dirigano la luce sulla superficie obbiettivo in modo esatto e senza perdite per diffusione. Solo in questo modo è possibile realizzare dei concept efficaci di illuminazione per zone che, rispetto alla consueta illuminazione uniforme delle superfici, impiegano l’illuminazione solo là dove la percezione umana la richiede. Le soluzioni illuminotecniche della maggioranza dei nostri apparecchi di illuminazione si basano sul principio della proiezione della luce attraverso delle lenti. Questa soluzione consente ai nostri apparecchi di essere fino al 20% più efficaci rispetto ai comuni apparecchi di illuminazione con tecnologia basata su riflettori.

Una fabbrica della luce senza emissioni di CO2

Grazie alle soluzioni di design ecologiche dei nostri prodotti e una gestione olistica dell’energia e dell’ambiente nella produzione, diventeremo la fabbrica della luce a zero impatto di CO2. L’impiego consapevole e razionale delle risorse, l’ampliamento delle nuove tecnologie e l’ottimizzazione continua dei nostri processi produttivi ci aiuteranno a continuare ad abbassare le nostre emissioni di CO2, fino a raggiungere una produzione neutra in termini di CO2.

Ampliamento dell’economia circolare

La produzione dei nostri apparecchi di illuminazione è improntata al principio dell’economia circolare. Dall’approvvigionamento responsabile di materie prime, fino allo smaltimento secondo la direttiva RAEE e la riciclabilità dei nostri apparecchi di illuminazione, analizziamo e miglioriamo i nostri passaggi produttivi, dai punti di vista ecologici ed economici. Questo approccio ci consente di rendere la nostra produzione ancora più sostenibile e neutra in termini di CO2 a lungo termine.

Ampliamento dell’economia circolare

La produzione dei nostri apparecchi di illuminazione è improntata al principio dell’economia circolare. Dall’approvvigionamento responsabile di materie prime, fino allo smaltimento secondo la direttiva RAEE e la riciclabilità dei nostri apparecchi di illuminazione, analizziamo e miglioriamo i nostri passaggi produttivi, dai punti di vista ecologici ed economici. Questo approccio ci consente di rendere la nostra produzione ancora più sostenibile e neutra in termini di CO2 a lungo termine.

Sì agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite

Ci dichiariamo a favore dei 17 obiettivi delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals). Gli obiettivi proposti concernono aspetti economici, ecologici e sociali per incentivare la pace e il benessere sostenibili e proteggere il nostro pianeta. Con la nostra condotta aziendale responsabile forniamo il nostro contributo a livello globale.

Gestione ambientale secondo ISO 14001

In tutto quello che facciamo ricerchiamo sempre l’eccellenza, anche nella gestione ambientale della nostra azienda. La certificazione ISO 14001 conferma il nostro impegno per raggiungere i nostri obiettivi ambientali e ci sprona a migliorare continuamente il nostro bilancio energetico ed ecologico, con misure sempre nuove.

Scarica il certificato ISO 14001

Scarica la politica ambientale ed energetica

Gestione continua dell’energia

Il bilancio energetico sempre sott’occhio: Il monitoraggio continuo degli indicatori dell’energia elettrica (DIN EN ISO 50001) ci consente di analizzare lo status quo dei nostri processi e identificare costantemente nuove possibilità per ridurre il nostro consumo energetico. Un esempio è il rinnovo dell’impianto di ventilazione che consente di risparmiare circa 400 tonnellate annue di CO2. Tutte le misure intraprese, grazie alla gestione dell’energia, ci permettono di risparmiare annualmente circa 175 tonnellate di CO2.

Scarica il certificato ISO 50001

Raffreddamento all’aria aperta nella produzione

Temperature esterne basse, elevata potenza di raffreddamento: Nella lavorazione della materia plastica impieghiamo il raffreddamento all’aria aperta per regolare la temperatura dei nostri macchinari di stampaggio ad iniezione. Il principio dietro questa soluzione: il liquido di raffreddamento viene dapprima pompato verso l’esterno e poi nuovamente verso l’interno. Solo quando la temperatura esterna è insufficiente per raffreddare viene impiegato anche un impianto di raffreddamento, anche se ciò avviene solo nel 5% dei casi. Questo metodo ci consente di abbassare le nostre emissioni di CO2 di circa 117 tonnellate.

Materiale di produzione: Evitare gli sprechi

Impieghiamo il materiale in ogni fase di produzione con responsabilità e preveniamo in modo efficace gli sprechi. Per esempio, la polvere che non rimane attaccata al prodotto durante la verniciatura a polvere, il cosiddetto «overspray», è raccolto in automatico e riutilizzato dalle pistole di polverizzazione. In questo modo la polvere viene reintrodotta nel ciclo di produzione e riutilizzata. Un altro esempio di uso responsabile dei materiali è l’impianto di miscelazione delle vernici che produce solo la quantità effettivamente necessaria per l’apparecchio di illuminazione o la serie, anche in quantità minime.

Sistemi di trattamento delle acque propri

L’acqua usata nelle diverse fasi di produzione, come durante la verniciatura a umido, scorre all’interno di un circuito chiuso. La vernice in eccesso viene in questo caso raccolta da un film d’acqua. L’acqua impura viene nuovamente pulita o neutralizzata e poi reintrodotta in circolo. Il grado di purezza dell’acqua è tanto elevato che l’acqua, che non viene più utilizzata nel circuito di processo, può essere condotta verso la normale canalizzazione.

Compliance e Speak-Up System

Tutti noi agiamo secondo un codice comportamentale vincolante (Code of Conduct), in linea con il sistema di valori e gestione di ERCO. Il codice stabilisce le regole e i principi generali per un comportamento responsabile, lecito ed eticamente corretto di tutti/e i/le dipendenti. Il codice comportamentale va ben oltre il mero rispetto delle leggi pertinenti, basandosi su principi riconosciuti a livello internazionale per promuovere la responsabilità etica, sociale e ambientale. Al contempo abbiamo introdotto un sistema di gestione della compliance per garantire il rispetto di tutte le direttive del codice comportamentale. Parte integrante di questa soluzione è il speak-up system che consente ai/alle dipendenti di rivelare in via anonima dei comportamenti illeciti o delle irregolarità. In questo modo assicuriamo che i dubbi possano essere riferiti, in modo confidenziale, e ascoltati e che la cooperazione nella fabbrica della luce possa essere improntata, nella stessa misura, ai principi di produttività e fiducia.

Gestione della qualità certificata

Il sistema di gestione ERCO è da più di 30 anni certificato secondo DIN EN ISO 9001 (gestione della qualità). Il nostro sistema è continuamente aggiornato e adattato a nuovi standard elevati. In questo modo possiamo ottimizzare in modo costante i nostri processi e garantire a lungo termine i livelli di qualità più alti nella produzione dei nostri strumenti di illuminazione. La certificazione della nostra gestione della qualità significa anche che la nostra produzione è improntata all’equità sociale e alla compatibilità ambientale. Vogliamo così contribuire agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, sono solo dal punto di vista economico, bensì anche ecologico e sociale.

Scarica il certificato ISO 9001

Energia solare dal tetto della fabbrica della luce

Dal 2007 il tetto del nostro stabilimento di produzione ospita un impianto fotovoltaico. Con questo, generiamo circa 155.000 kWh di elettricità all'anno, che corrisponde a circa 54 tonnellate di CO2.

La fabbrica della luce verde

La nostra fabbrica della luce è immersa nel verde, tra prati e tetti verdi. Oltre alla vegetazione presente sui tetti piani, circa il 50% dello stabilimento ERCO è composto da aree verdi. Queste superfici sono perlopiù lasciate allo stato naturale e rappresentano un habitat ricco di specie e un terreno fertile per piante e insetti. Le aree verdi comprendono anche una fonte di acqua dolce, da cui nasce un ruscello. Questa area è un biotopo umido protetto e rappresenta un ecosistema importante, sia come fonte d’acqua sia come spazio vitale per specie di animali e piante.

Le nostre colonie d’api

Dal 2017 ospitiamo nella nostra fabbrica della luce ben 200.000 api, cinque colonie della cosiddetta ape buckfast, che sono considerate particolarmente resistenti e miti. In questo modo forniamo un contributo attivo alla protezione della natura e alla mortalità delle api. Non va dimenticato che le api sono una parte indispensabile del nostro ecosistema e che la loro impollinazione permette a piante, animali e uomini di sopravvivere. Naturalmente approfittiamo anche regolarmente del loro delizioso miele.

Apparecchi di illuminazione ERCO nell’economia circolare

La nostra produzione avviene esclusivamente in Germania e segue requisiti ambientali stringenti. La produzione possiede una quota di valore aggiunto pari all’80% e segue i principi dell’economia circolare. Dall’approvvigionamento delle materie prime, passando per il design ecologico degli apparecchi di illuminazione, fino alla produzione e ai servizi post-vendita, il nostro processo di creazione del valore deve essere misurabile secondo gli standard qualitativi più alti e l’uso responsabile delle risorse.

Approvvigionamento responsabile

Esempio: Audit dei fornitori. I nostri fornitori di materie prime devono rispettare dei requisiti molto stringenti, in termini di qualità di prodotto, responsabilità sociale dell’azienda e considerazione del trasporto e delle catene di fornitura. Mediante audit sul posto ci assicuriamo che i nostri standard elevati non vengano rispettati solo su carta.

Consulenza e vendite

Esempio: Consulenti della luce ERCO. Grazie a società partner e di distribuzione, in ben 55 Paesi, abbiamo realizzato un network internazionale di consulenti della luce professionisti, che sono al fianco di progettisti e architetti in tutto il mondo nella realizzazione dei loro progetti. Ne è un esempio la nostra strategia per il comfort visivo efficiente: questa pone al centro una progettazione illuminotecnica orientata all’utente, che sia improntata alla percezione umana e, quindi, riduca il consumo energetico dell’illuminazione negli edifici.

Design ecologico dei prodotti

Esempio: Modularità Durante lo sviluppo dei nostri apparecchi di illuminazione prestiamo particolare attenzione al design delle interfacce. In questo modo è possibile partire da pochi gruppi costruttivi per realizzare un grande numero di versioni di prodotto specifiche per ambiti d’applicazione e usare le risorse in modo efficiente, e non solo nella produzione. Grazie all’intercambiabilità, per esempio delle lenti, è anche possibile reagire rapidamente durante il funzionamento a nuove esigenze. In caso di guasto di un singolo elemento costruttivo, questo può essere facilmente sostituito. Al termine della sua durata di vita l’apparecchio di illuminazione può essere smantellato nei suoi vari componenti e riciclato.

Eccellenza manifatturiera

Esempio: Evitare gli sprechi. Una qualità di produzione senza compromessi e dei processi produttivi sostenibili non sono concetti in contraddizione. Investiamo costantemente in nuove tecnologie per evitare gli scarti. Inoltre, ogni cambiamento deve offrire anche dei vantaggi ecologici, così, per esempio, il calore emanato dai nostri macchinari di pressofusione riscalda i nostri edifici. Tutte le materie impiegate nella nostra produzione sono anche sottoposte ad una verifica di sostituibilità, per cui si è alla costante ricerca di un’alternativa più ecologica.

Imballaggio e spedizione

Esempio: Imballaggio. L’imballaggio dei prodotti è soggetto, in parte, a direttive normative vincolanti. In modo da mantenere le materie degli imballaggi nell’economia circolare, anche una volta installato l’apparecchio di illuminazione, impieghiamo degli imballi in cartone riciclabili. Per evitare gli spazi vuoti nei colli raggruppiamo quanti più prodotti possibili in un’unica spedizione. Su richiesta è anche possibile apportare dei contrassegni personalizzati per una logistica efficiente in cantiere.

Riparazione e aggiornamento

Esempio: Componenti intercambiabili In caso di guasto di singoli elementi costruttivi, come componentistica o moduli LED, questi possono essere facilmente sostituiti grazie al design modulare degli apparecchi di illuminazione. Quando è possibile, facciamo a meno di giunzioni fisse, ad esempio mediante incollatura, così da permettere lo smontaggio degli apparecchi di illuminazione nelle sue singole parti per la riparazione o il riciclaggio. Durante le riparazioni analizziamo i motivi tecnici e riportiamo il know-how acquisito nel design ecologico dei nuovi prodotti.

Riciclaggio

Esempio: Materie prime pure. Prestiamo attenzione a impiegare materie prime riciclate o pure - una soluzione ideale per i processi di riciclaggio e il successivo riutilizzo. Le materie prime che nella nostra produzione non sono riutilizzabili, diventano delle risorse preziose per altri settori industriali. Ed è per questo che i nostri apparecchi di illuminazione sono riciclabili al 95%. Secondo quanto dettato dalla direttiva RAEE, garantiamo il ritiro gratuito degli apparecchi di illuminazione esausti e il loro recupero e riciclaggio.

Apparecchi di illuminazione ERCO nell’economia circolare

La nostra produzione avviene esclusivamente in Germania e segue requisiti ambientali stringenti. La produzione possiede una quota di valore aggiunto pari all’80% e segue i principi dell’economia circolare. Dall’approvvigionamento delle materie prime, passando per il design ecologico degli apparecchi di illuminazione, fino alla produzione e ai servizi post-vendita, il nostro processo di creazione del valore deve essere misurabile secondo gli standard qualitativi più alti e l’uso responsabile delle risorse.

Approvvigionamento responsabile

Esempio: Audit dei fornitori. I nostri fornitori di materie prime devono rispettare dei requisiti molto stringenti, in termini di qualità di prodotto, responsabilità sociale dell’azienda e considerazione del trasporto e delle catene di fornitura. Mediante audit sul posto ci assicuriamo che i nostri standard elevati non vengano rispettati solo su carta.

Consulenza e vendite

Esempio: Consulenti della luce ERCO. Grazie a società partner e di distribuzione, in ben 55 Paesi, abbiamo realizzato un network internazionale di consulenti della luce professionisti, che sono al fianco di progettisti e architetti in tutto il mondo nella realizzazione dei loro progetti. Ne è un esempio la nostra strategia per il comfort visivo efficiente: questa pone al centro una progettazione illuminotecnica orientata all’utente, che sia improntata alla percezione umana e, quindi, riduca il consumo energetico dell’illuminazione negli edifici.

Design ecologico dei prodotti

Esempio: Modularità Durante lo sviluppo dei nostri apparecchi di illuminazione prestiamo particolare attenzione al design delle interfacce. In questo modo è possibile partire da pochi gruppi costruttivi per realizzare un grande numero di versioni di prodotto specifiche per ambiti d’applicazione e usare le risorse in modo efficiente, e non solo nella produzione. Grazie all’intercambiabilità, per esempio delle lenti, è anche possibile reagire rapidamente durante il funzionamento a nuove esigenze. In caso di guasto di un singolo elemento costruttivo, questo può essere facilmente sostituito. Al termine della sua durata di vita l’apparecchio di illuminazione può essere smantellato nei suoi vari componenti e riciclato.

Eccellenza manifatturiera

Esempio: Evitare gli sprechi. Una qualità di produzione senza compromessi e dei processi produttivi sostenibili non sono concetti in contraddizione. Investiamo costantemente in nuove tecnologie per evitare gli scarti. Inoltre, ogni cambiamento deve offrire anche dei vantaggi ecologici, così, per esempio, il calore emanato dai nostri macchinari di pressofusione riscalda i nostri edifici. Tutte le materie impiegate nella nostra produzione sono anche sottoposte ad una verifica di sostituibilità, per cui si è alla costante ricerca di un’alternativa più ecologica.

Imballaggio e spedizione

Esempio: Imballaggio. L’imballaggio dei prodotti è soggetto, in parte, a direttive normative vincolanti. In modo da mantenere le materie degli imballaggi nell’economia circolare, anche una volta installato l’apparecchio di illuminazione, impieghiamo degli imballi in cartone riciclabili. Per evitare gli spazi vuoti nei colli raggruppiamo quanti più prodotti possibili in un’unica spedizione. Su richiesta è anche possibile apportare dei contrassegni personalizzati per una logistica efficiente in cantiere.

Riparazione e aggiornamento

Esempio: Componenti intercambiabili In caso di guasto di singoli elementi costruttivi, come componentistica o moduli LED, questi possono essere facilmente sostituiti grazie al design modulare degli apparecchi di illuminazione. Quando è possibile, facciamo a meno di giunzioni fisse, ad esempio mediante incollatura, così da permettere lo smontaggio degli apparecchi di illuminazione nelle sue singole parti per la riparazione o il riciclaggio. Durante le riparazioni analizziamo i motivi tecnici e riportiamo il know-how acquisito nel design ecologico dei nuovi prodotti.

Riciclaggio

Esempio: Materie prime pure. Prestiamo attenzione a impiegare materie prime riciclate o pure - una soluzione ideale per i processi di riciclaggio e il successivo riutilizzo. Le materie prime che nella nostra produzione non sono riutilizzabili, diventano delle risorse preziose per altri settori industriali. Ed è per questo che i nostri apparecchi di illuminazione sono riciclabili al 95%. Secondo quanto dettato dalla direttiva RAEE, garantiamo il ritiro gratuito degli apparecchi di illuminazione esausti e il loro recupero e riciclaggio.

Elettricità verde al 100% per la fabbrica della luce

Dal 2022 impieghiamo elettricità verde certificata al 100%. La produzione e l’amministrazione presso la nostra sede sono adesso alimentate con energia rinnovabile «verde» ottenuta dal vento e dall’acqua. Questa misura corrisponde ad un risparmio annuo di ben 2.218 tonnellate di CO2. Con la tariffa da noi scelta supportiamo anche la realizzazione di nuovi impianti di energia rinnovabile. La nostra tariffa di elettricità verde rispetta i criteri del sigillo di qualità Grüner Strom: una certificazione indipendente con standard ambientali elevati che garantisce anche l’investimento in nuovi impianti e progetti energetici innovativi. Un contributo prezioso per la transizione energetica e il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite.

Ridurre i consumi energetici del 50% con l’illuminazione a zone

Illuminare in modo sostenibile vuol dire impiegare la luce dove la percezione umana la richiede. Un esempio è l’illuminazione degli uffici, dove questo approccio consente di migliorare le condizioni di luce e ridurre in modo significativo il consumo energetico. Come in qualsiasi altro ambiente, sono le pareti illuminate in modo uniforme a dare all’ufficio la sensazione di luminosità. La peculiarità della percezione umana è, tuttavia, spesso ignorata. Molti progetti continuano a essere basati su grandi illuminamenti direzionati sul pavimento. Per ottenere una sensazione di luminosità simile è, di norma, necessario dirigere più del 50% dell’illuminamento sulle pareti, causando un aumento deciso del consumo energetico.

La progettazione illuminotecnica, che sfrutta l’effetto di percezione delle pareti illuminate, possiede anche una maggiore flessibilità per l’illuminazione delle postazioni lavorative e, pertanto, un ulteriore vantaggio energetico. L’illuminazione sulla scrivania serve esclusivamente per i compiti visivi durante il lavoro. L’illuminazione per postazioni lavorative negli uffici, che considera la disposizione dei mobili sulla pianta, è definita anche illuminazione a zone. L’approccio orientato alla percezione consente di sostituire la griglia di apparecchi di illuminazione su tutto l’ambiente con una disposizione degli apparecchi lungo le postazioni lavorative. L’alternativa agli apparecchi di illuminazione grandi e con distribuzione della luce indifferenziata e a fascio largo sono i downlight con distribuzione della luce oval wide flood, pensata in modo specifico per le file di scrivanie. All’interno degli uffici, il cui layout dei mobili spesso subisce variazioni, gli apparecchi da incasso a soffitto possono essere sostituiti da downlight su binario elettrificato. In questo modo si ottiene la massima flessibilità e un’illuminazione su misura di ogni postazione lavorativa.

Illuminazione d’ufficio a confronto: progettazione illuminotecnica convenzionale vs. progettazione illuminotecnica a zone

Gli apparecchi di illuminazione di grandi dimensioni offrono quasi nessuna alternativa alla disposizione a griglia e la progettazione illuminotecnica non tiene in considerazione i compiti visivi dell’utente. L’ambiente povero di contrasti risulta indefinito e stancante. L’impiego dell’illuminazione è progettato per il livello di illuminazione massimo e il consumo energetico è elevato.
Illuminazione a zone su misura delle esigenze degli utenti e degli effetti architettonici. L’illuminazione verticale migliora la percezione dello spazio e offre rapporti di contrasto equilibrati rispetto all’illuminazione orizzontale delle postazioni di lavoro. Nonostante la potenza di illuminazione bassa, si ottiene un’elevata sensazione di illuminazione nell’ambiente.

Conclusione
In ufficio, l’efficacia dell’illuminazione LED a manutenzione ridotta può essere incrementata attraverso la progettazione a zone orientata alla percezione. Gli utenti possono così usufruire di una qualità della luce migliorata e di costi energetici molto più bassi.

Newsletter ERCO - Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali
Il Lichtbericht digitale vi informa regolarmente e comodamente per e-mail sulle novità del mondo di ERCO. Vi teniamo aggiornati sugli eventi, sui premi, sulle ultime scoperte sulla luce, sui progetti, sui nuovi prodotti e sui reportage nel settore della luce e dell'architettura. L'abbonamento è gratuito e può essere disdetto in qualsiasi momento.