Rinnovare facilmente: i binari elettrificati per una luce flessibile negli uffici

Rinnovare facilmente: i binari elettrificati per una luce flessibile negli uffici

Un maggiore comfort grazie ad una combinazione: i nuovi apparecchi per l’illuminazione degli uffici coniugano il comfort visivo di un downlight con la flessibilità di un faretto. Con i binari elettrificati come infrastruttura per l’illuminazione si ottiene una soluzione luminosa flessibile ed ergonomica che può essere adeguata in modo facile e veloce al variare della disposizione degli arredi nell’ufficio. Per adeguare elegantemente l’illuminazione ai cambiamenti delle disposizioni dell’arredamento, ERCO offre una strada innovativa con i nuovi downlight per binari elettrificati. Il design discreto degli apparecchi offre un soffitto dall’aspetto omogeneo ed una sensazione di ampiezza dell’ambiente.

Processi di lavoro agili ed un ambiente stimolante sono caratteristici del lavoro moderno. I requisiti per mettere insieme dei team innovativi sono molto vari, e gli interni e le dotazioni di un ufficio devono essere adattabili a questa poliedricità. In tutto il mondo gli studi di progettazione leader puntano quindi sulla flessibilità dei binari elettrificati. Questi fanno sì che l’illuminazione sia orientata alle attività lavorative svolte, e non viceversa. La versatilità di un’illuminazione degli uffici conforme alle normative è però ottenibile solamente con apparecchi in grado di coniugare il comfort visivo di un downlight con la flessibilità di un faretto. Con i downlight per binari elettrificati ERCO ha creato un apparecchio con queste caratteristiche. Questi apparecchi possono essere montati sui binari elettrificati senza necessità di attrezzi e si adattano con precisione alla disposizione dell’arredamento. Se ad esempio varia la dimensione di un team o di un dipartimento, si può adattare senza problemi la luce al nuovo layout dell’ufficio. Se l’ufficio si trasferisce in uno spazio più grande, si possono spostare facilmente anche i downlight assieme ai binari elettrificati.

Downlight per binari elettrificati: il meglio da due diversi mondi

Una volta create, in molte aziende le rigide griglie di illuminazione determinano per molto tempo la struttura di un ufficio. Le modifiche, ad esempio quando un dipartimento in crescita necessita di maggiori superfici, richiedono spesso delle dispendiose nuove installazioni nei soffitti. Come risposta alle esigenze di un’illuminazione versatile, nei negozi e nei musei si sono da tempo affermati i binari elettrificati con i faretti posizionabili in modo flessibile. Senza necessità di attrezzi, tramite un adattatore, essi possono essere smontati, spostati e di nuovo allacciati. Con la combinazione tra l’illuminotecnica dei downlight e la flessibilità degli apparecchi per binari elettrificati, sul soffitto si ha per la prima volta un’illuminazione degli uffici altamente flessibile e conforme alle normative. I vantaggi dei nuovi downlight per binari elettrificati:

1. Generano un alto comfort visivo con una buona schermatura.

2. Offrono una luminosità sufficiente con un elevato flusso luminoso sui posti di lavoro negli uffici.

3. I precisi sistemi ottici distribuiscono la luminosità uniformemente e piacevolmente sulla scrivania.

4. Le ampie distribuzioni della luce creano un’elevata luminosità orizzontale e con gli illuminamenti cilindrici offrono una buona riconoscibilità dei volti durante i colloqui.

5. Gli ampi coni luminosi consentono grandi interdistanze tra gli apparecchi, il che consente di ridurre il numero di apparecchi necessari e quindi i costi di investimento e di gestione.

La moderna architettura degli uffici si focalizza sull’ergonomia e sulla flessibilità. Un concept illuminotecnico con Skim per binari elettrificati può essere adeguato in modo semplice e veloce al variare delle forme organizzative e della disposizione degli uffici.

La moderna architettura degli uffici si focalizza sull’ergonomia e sulla flessibilità. Un concept illuminotecnico con Skim per binari elettrificati può essere adeguato in modo semplice e veloce al variare delle forme organizzative e della disposizione degli uffici.

Il corpo piatto e la griglia antiabbagliamento caratterizzano l’estetica elegante degli apparecchi Jilly per binari elettrificati. Con il montaggio sull’adattatore per binari elettrificati Jilly può essere posizionato perfettamente.

Il corpo piatto e la griglia antiabbagliamento caratterizzano l’estetica elegante degli apparecchi Jilly per binari elettrificati. Con il montaggio sull’adattatore per binari elettrificati Jilly può essere posizionato perfettamente.

Come infrastruttura luminosa, i binari elettrificati consentono un libero posizionamento degli apparecchi. Il layout degli apparecchi può essere modificato o ampliato in qualsiasi momento, senza che sia necessaria la posa di nuovi cavi. Nel farlo si può realizzare sia un’illuminazione generale d’ambiente che un’articolazione per zone. Si può anche passare da uno di questi due concept illuminotecnici all’altro. Infatti oltre ai downlight per l’illuminazione d’ambiente orizzontale, si possono anche aggiungere degli altri strumenti di illuminazione: ad esempio i wallwasher generano una sensazione di luminosità dell’ambiente, i faretti accentuano i singoli oggetti e gli apparecchi a sospensione fanno risaltare i banchi reception o le aree per sedersi. Con i binari elettrificati si possono così svolgere perfettamente tutte le funzioni dell’illuminazione raccogliendole in un’unica infrastruttura - supportando il lavoro concentrato del singolo, quello di un team creativo o la presentazione dei risultati di un lavoro. Esteticamente questi ambienti mantengono la loro importanza e non vengono articolati da elementi verticali, come gli apparecchi a piantana.

Quattro criteri per l’illuminazione delle postazioni di lavoro negli uffici

Per un’illuminazione attraente delle postazioni di lavoro sono particolarmente importanti quattro aspetti: illuminamenti orizzontali adeguati, illuminamenti cilindrici elevati, una buona uniformità ed un’ottima schermatura. Per poter riconoscere adeguatamente i dettagli dei documenti, le postazioni di lavoro negli uffici devono essere illuminati con almeno 500lx. L’alta uniformità riduce un inutile adattamento dell’occhio tra le zone luminose e quelle buie dell’ambiente di lavoro. Oltre all’illuminazione orizzontale, per una buona riconoscibilità dei volti sulla postazione di lavoro è utile anche un’elevata componente verticale della luce. Per consentire una piacevole comunicazione tra i colleghi o per delle videoconferenze dalla postazione di lavoro, si consiglia di predisporre degli illuminamenti cilindrici sufficienti all’altezza della testa. A tal fine è necessaria una luminosità di almeno 150lx. Un’eccessiva luminanza nell’apparecchio causa però abbagliamento, quindi sono indispensabili degli apparecchi ben schermati per prevenire l’abbagliamento diretto. Per una valutazione si utilizza la procedura UGR (Unified Glare Rating). Questa consente di valutare l’abbagliamento diretto di una determinata disposizione degli apparecchi per una data postazione di lavoro. Con la loro ottima schermatura sono soprattutto le famiglie di apparecchi concepite per le applicazioni negli uffici ad offrire ai progettisti degli alti gradi di libertà per montare il downlight nella posizione ideale sui binari elettrificati.

Con la combinazione di apparecchi per binari elettrificati che coniugano l’elevato comfort visivo di un downlight con la flessibilità di un faretto ERCO realizza dei pratici strumenti per un'illuminazione flessibile degli uffici.

Con la combinazione di apparecchi per binari elettrificati che coniugano l’elevato comfort visivo di un downlight con la flessibilità di un faretto ERCO realizza dei pratici strumenti per un'illuminazione flessibile degli uffici.

I criteri di illuminazione rilevanti per le postazioni di lavoro negli uffici sono quattro: illuminamenti adeguati, buona schermatura, contrasti equilibrati ed illuminazione verticale per una buona riconoscibilità dei volti.

I criteri di illuminazione rilevanti per le postazioni di lavoro negli uffici sono quattro: illuminamenti adeguati, buona schermatura, contrasti equilibrati ed illuminazione verticale per una buona riconoscibilità dei volti.

La disposizione ideale degli apparecchi di illuminazione negli uffici

Oltre all’impiego di apparecchi ben schermati, per il comfort visivo nell’illuminazione delle postazioni di lavoro negli uffici è determinante la disposizione degli apparecchi. Per prevenire l’abbagliamento riflesso si consiglia di posizionare l’apparecchio non centralmente, ma lateralmente rispetto alla postazione di lavoro nell’ufficio. In tal modo si minimizza l’abbagliamento riflesso sulla tastiera, sui monitor disposti in posizione obliqua o sui documenti patinati. Altrettanto importante è la scelta della giusta distribuzione della luce. Grazie alla proiezione della luce con le lenti, anche i downlight per binari elettrificati offrono diverse caratteristiche di distribuzione:

extra wide flood per l’illuminazione d’ambiente:

Con un angolo di distribuzione di ca. 85°, la distribuzione della luce extra wide flood consente di mantenere grandi interdistanze tra gli apparecchi. In tal modo si riduce il numero di apparecchi necessari, e con esso i costi di investimento. L’ampia distribuzione della luce risulta vantaggiosa per un’illuminazione efficiente delle zone adiacenti. Gli apparecchi con extra wide flood e con un valore UGR<19 possono essere utilizzati anche per i tavoli per riunioni o per le videoconferenze.

Oval wide flood per postazioni di lavoro negli uffici e per tavoli per conferenze:

la distribuzione oval wide flood è stata concepita specificatamente per le postazioni di lavoro negli uffici e per i tavoli per riunioni. È ispirata ai sistemi di illuminazione lineari convenzionali per lampade fluorescenti. L’angolo di distribuzione di circa 90°x55° consente di illuminare in modo efficiente i tavoli dalla forma allungata e, nell’asse a 55°, offre un valore UGR<19 per un buon comfort visivo.

Wide flood è la soluzione universale:

per ottenere un buon comfort visivo negli uffici si può utilizzare in generale la distribuzione wide flood. Con una distribuzione a 60° ed un valore UGR<19 in tutte le direzioni, questo sistema ottico è predestinato alle postazioni di lavoro negli uffici, ai tavoli per riunioni ed ai banchi reception di qualsiasi forma. Data la distribuzione della luce circolare, l’orientamento dell’apparecchio sul soffitto è irrilevante.

Oval flood per le aree di passaggio:

la distribuzione della luce oval flood da 90°x35° consente di mantenere delle interdistanze estreme tra gli apparecchi ed è quindi l’illuminazione più efficiente per le aree di passaggio. Oltre che per l’illuminazione d’ambiente nei corridoi, i downlight con caratteristica oval flood si sono affermati anche per i banconi, i tavoli ed i buffet. Essi si presentano come elementi caratteristici di un ambiente ed articolano anche le superfici degli uffici più grandi.

Se varia la disposizione dell’arredamento negli uffici, per emettere una luce perfetta basta semplicemente posizionare nuovamente gli apparecchi sui binari elettrificati.

Se varia la disposizione dell’arredamento negli uffici, per emettere una luce perfetta basta semplicemente posizionare nuovamente gli apparecchi sui binari elettrificati.

L’infrastruttura flessibile per i downlight è costituita dai binari elettrificati. Fondamentalmente si consiglia di orientare i binari elettrificati parallelamente alla facciata, per adeguare facilmente l’illuminazione alla distanza minore o maggiore tra le scrivanie. Una distanza di 1,8m tra i binari elettrificati offre una buona base per ottenere un’illuminazione d’ambiente uniforme in un locale alto 2,8m. Per illuminare ad esempio l’interno di un edificio anche con l’illuminazione uniforme delle pareti si ricorre ad una distanza del binario elettrificato dalla parete pari ad un terzo dell’altezza dell’ambiente. Con un sistema di binari elettrificati e downlight si ha così un’infrastruttura adatta ad una molteplicità di concept dell’arredamento.

Dr. Thomas Schielke

Il Dott. Thomas Schielke ha studiato architettura all’Università Tecnica di Darmstadt, in Germania. Da oltre 15 anni lavora come redattore per la comunicazione didattica presso il produttore di apparecchi di illuminazione ERCO ed è coautore della monografia «Le dimensioni della luce tra cultura e tecnologia»

Newsletter ERCO - Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali
Il Lichtbericht digitale vi informa regolarmente e comodamente per e-mail sulle novità del mondo di ERCO. Vi teniamo aggiornati sugli eventi, sui premi, sulle ultime scoperte sulla luce, sui progetti, sui nuovi prodotti e sui reportage nel settore della luce e dell'architettura. L'abbonamento è gratuito e può essere disdetto in qualsiasi momento.