Scuola superiore Bucerius Law School, Amburgo
Reportage

Bucerius Law School, Amburgo

L’edificio storico della Bucerius Law School, una scuola superiore privata di giurisprudenza, è situato nel centro di Amburgo. La «Moot Court» è ora illuminata con gli apparecchi Parscan di ERCO.

La Bucerius Law School è la prima scuola superore privata di giurisprudenza ufficialmente riconosciuta in Germania. Costruito nel 1907 sotto la direzione dell’architetto Albert Erbe, l’edificio è stato utilizzato per quasi un secolo dall’Istituto di Botanica Generale ed Applicata dell’Università di Amburgo. Nel1999 la fondazione ZEIT-Stiftung di Ebelin e Gerd Bucerius ha acquistato e ristrutturato questo immobile soggetto a tutela dei beni architettonici. Agli architetti dello studio MOW è stato richiesto di sviluppare un progetto che tenesse conto delle esigenze di una moderna scuola superiore, ma anche della conservazione dell’edificio in stile neo-barocco. La costruzione è quindi rimasta in piedi, ma le sue sale sono state trasformate in moderne aule, in sale per seminari e corsi, in una «classe elettronica» con moderne tecnologie ed attrezzature multimediali, in spazi adibiti a biblioteca e lavoro ed in una mensa.

Al centro della Bucerius Law School si trova una grande sala con una cupola ovale, con uno spazio sufficiente ad ospitare circa 100 persone. Il nome «Moot Court», il «tribunale fittizio», è un foro per le competizioni giuridiche nelle quali delle squadre simulano dei dibattimenti processuali. La sala con la cupola della Bucerius Law School è utilizzata anche come sala multifunzionale per manifestazioni come presentazioni, dibattiti e ricevimenti. Tra l’altro ogni due anni la ZEIT-Stiftung consegna nella Moot Court delle medaglie per particolari meriti nei settori del diritto e della ricerca giuridica.

ERCO ha realizzato la nuova illuminazione della cupola della Moot. Il requisito centrale consisteva nel creare un comfort visivo ottimale per i diversi usi della sala. Per l’area attorno al soffitto trasparente, penetrato dalla luce diurna, sono stati scelti i versatili faretti Parscan di ERCO. Per non sottrarre alla cupola il suo ruolo di elemento caratterizzante l’ambiente, sono stati montati in tutto 24 faretti vicino alle colonne, nel rispetto del substrato soggetto a tutela dei beni architettonici. Il concetto di illuminazione si basa su di una limitazione della luce diurna ed artificiale, e punta innanzitutto a creare un mix equilibrato tra le sorgenti luminose, con delle ombre uniformi. Con la disposizione simmetrica dei faretti dimmerabili da 24 Watt attorno al soffitto luminoso, si ottiene un’illuminazione complessiva tranquilla e discreta, offrendo così un’atmosfera di lavoro ideale.

Newsletter ERCO - Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali
Il Lichtbericht digitale vi informa regolarmente e comodamente per e-mail sulle novità del mondo di ERCO. Vi teniamo aggiornati sugli eventi, sui premi, sulle ultime scoperte sulla luce, sui progetti, sui nuovi prodotti e sui reportage nel settore della luce e dell'architettura. L'abbonamento è gratuito e può essere disdetto in qualsiasi momento.