Camper Store, Barcellona
Reportage

Camper, Barcellona

Com’è l’illuminazione di un negozio di calzature realizzata con i LED? Come si possono mettere in scena, con precisione ed il più possibile senza ombre, delle superfici espositive inclinate e disposte su diversi piani? Un caso esemplare è quello della ristrutturazione del negozio Camper a Barcellona.

Secondo un affermato cliché, in un look femminile le scarpe e la borsette dovrebbero essere abbinate. Ma che dire dell’acconciatura? Non dovrebbe essere ispirata anch’essa alla forma delle scarpe? Una campagna pubblicitaria di Camper presenta il risultato di un esperimento basato su questa intuizione. Una signora sorridente indossa un voluminoso bob di un rosso intenso, scalato asimmetricamente e perfettamente abbinato al modello di scarpa "Mortimer". La sua immagine è quella di un ibrido urbano con un look retro-futuristico ed un appeal unisex. L’acconciatura è opera dell’Haute Coiffeur Designer Charlie Le Mindu.

Libertà, creatività e comfort
Il marchio di calzature Camper è stato fondato nel 1975 nella città di Inca, a Maiorca, un centro che vanta una tradizione secolare nell’artigianato della pelle e delle calzature. Il titolare, Lorenzo Fluxà Rosselló, aveva ereditato da suo padre una fabbrica di scarpe giunta alla quarta generazione, e voleva rinnovare completamente l’azienda familiare. Il marchio doveva presentare un nuovo stile di vita incentrato su libertà, creatività e comfort. "Camper", nel dialetto maiorchino, significa “contadino” o “fattore”. Per trovare l’ispirazione gli è bastato guardare le scarpe realizzate con scarti di pneumatici delle auto come suole, come le portavano i contadini Maiorchini. Da lì è nata l’idea dei grossi noduli sulle suole, che ancora oggi sono un segno distintivo delle scarpe Camper. Il primo negozio aziendale è stato inaugurato nel 1981 a Barcellona, dove ormai si trovano 10 negozi monomarca, mentre in tutto il mondo si parla ormai di 300 filiali. Con il nome "Camper Together" è un modello di collaborazione tra Camper e importanti stilisti internazionali finalizzato alla creazione di prodotti esclusivi, negozi e anche alberghi. Risponde insieme a una nuova realtà internazionale che richiede la capacità di integrare, attraverso il design, le diverse culture, al contempo comunicando e distribuendo iniziative uniche per raggiungere un mercato globale.

Allestimento individuale di ogni singolo negozio
Camper progetta ogni singolo negozio in collaborazione con dei rinomati designer. Il punto vendita al Centro Comercial L´Illa, a Barcellona, esiste già da tempo, ma è stato ristrutturato da Michele de Lucchi. Il designer ed architetto italiano è, assieme ad Ettore Sotsass, uno dei rappresentanti del gruppo Memphis, fondato nel 1980. Con il loro design contrappongono al funzionalismo imperante un’estetica suggestiva e decorativa. Dal 2009 de Lucchi ha allestito numerose filiali per Camper nelle città di Milano, San Pietroburgo e Tokio. Molte di queste sono ispirate chiaramente ai soggetti, alle forme ed ai colori di Memphis. A titolo di esempio, un elemento freestanding con una forma laminata e colorata che non sembra seguire alcuna regola, ricorda "Carlton". il classico del design del 1981 che serviva da elemento per la separazione degli spazi. In confronto a quei progetti, il rinnovato negozio nel Centro Comercial L´Illa si presenta invece con delle forme sobrie, materiali neutri e colori smorzati. Al centro dello spazio un gruppo di sgabelli di diverse altezze e con diversi rivestimenti imbottiti nel color rosso Camper attirano gli sguardi su di sé.

Superfici di presentazione inclinate illuminate in modo esemplare
Il concetto di illuminazione si basa su di un’illuminazione uniforme delle pareti ed un’illuminazione d’accento su degli esemplari selezionati. Si impiegano i washer ed i faretti montati sui binari elettrificati sospesi. La tonalità di luce bianca neutra da 4.000K crea un’atmosfera fresca e stimolante. Gli scaffali contro le pareti sono illuminati con gli apparecchi Pantrac da 24W. Gli espositori al centro della sala sono messi in scena con gli apparecchi Opton con distribuzione flood da 12W, ed anche le vetrine richiamano l’attenzione impiegando i flood Opton da 12W. Una sfida particolare consisteva nell’illuminare i ripiani degli scaffali leggermente inclinati, sui quali sono presentate le merci, possibilmente senza proiettare alcuna ombra sulle merci sottostanti. Gli strumenti per l’illuminazione d’ambiente dovevano quindi essere orientati verticalmente ed integrati da faretti collocati il più lontano possibile. Per attenuare le eventuali ombre, il progettista ha deciso di impiegare degli ulteriori faretti che dai lati proiettavano la luce direttamente sulla base del ripiano. Non da ultimo, le pareti specchiate non dovevano generare un abbagliamento secondario. La soluzione realizzata, basata sulla tecnologia LED, ha comportato per Camper sia dei risparmi energetici che un’elevata efficienza nel Facility Management. Inoltre sono stati necessari solo pochi strumenti di illuminazione, ed in caso di necessità questi possono essere anche scambiati tra i diversi negozi della catena.

Newsletter ERCO - Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali
Il Lichtbericht digitale vi informa regolarmente e comodamente per e-mail sulle novità del mondo di ERCO. Vi teniamo aggiornati sugli eventi, sui premi, sulle ultime scoperte sulla luce, sui progetti, sui nuovi prodotti e sui reportage nel settore della luce e dell'architettura. L'abbonamento è gratuito e può essere disdetto in qualsiasi momento.