Polygon Gallery

Il più importante centro per l’arte fotografica e l’arte dei nuovi media del Canada con illuminazione ERCO: la Polygon Gallery nel porto di North Vancouver

La Polygon Gallery con sede a Vancouver è una galleria d’arte gestita dalla British Columbia Photography and Media Arts Society ed è la più grande galleria fotografica senza scopo di lucro del Canada. La nuova suggestiva costruzione, realizzata da Patkau Architects, si affaccia direttamente sul porto, con vista diretta sulla skyline di Vancouver City. Sia negli spazi espositivi, sia nell’area shopping della galleria, sono stati installati strumenti di illuminazione a LED ERCO per binari elettrificati, che coniugano un’ampia flessibilità con un design rettilineo ed un comfort visivo efficiente.

Lo studio di progettazione locale Patkau Architects, che ha ricevuto l’appalto per la nuova costruzione, ha ideato un edificio di carattere su due piani con tetto shed. La Polygon Gallery è stata eretta in un punto ben esposto nelle immediate vicinanze dell’acqua, all’interno di una piazza di nuova costruzione sulla banchina del porto di Lower Lonsdale. Il piano della galleria è quasi del tutto chiuso dal caratteristico tetto shed e sovrasta, il pianterreno con le sue ampie vetrate, che ospita l’atrio, il bar e il negozio, oltre a consentire di osservare l’interno dall’esterno. Il rivestimento della facciata è stato realizzato con scandole perforate in acciaio inossidabile che consentono all’edificio di fondersi con l’ambiente urbano e che, a seconda delle condizioni di luce diurna, di apparire in tonalità cangianti di grigio e di argento.

La galleria espone una vasta collezione di arte contemporanea canadese di artisti locali e internazionali, con particolare attenzione rivolta alla fotografia e all’arte dei nuovi media, nel contesto di esposizioni storiche e internazionali. Gli architetti hanno progettato i due spazi espositivi più ampi nel piano superiore in modo da renderli ariosi e ampi, mentre la luce diurna inonda l’ambiente esclusivamente dai lucernari direzionati verso nord. Questa soluzione consente di illuminare gli ambienti di giorno senza abbagliamenti né ombre di riporto. Al fine di mantenere più bassa possibile la differenza tra la luce diurna e quella artificiale, i progettisti hanno optato per strumenti di illuminazione a LED ERCO con tonalità di luce bianco neutro da 4000K. Gli apparecchi di illuminazione installati nella Polygon Gallery dimostrano di poter soddisfare le più diverse esigenze di illuminazione nel mondo dell’arte: da un lato con illuminazione generale uniforme e anti abbagliamento, mentre dall’altro con illuminazione d’accento precisa dei pezzi d’esposizione.

Gli spazi espositivi della galleria dedicati all’arte fotografica e all’arte dei nuovi media sono stati ideati dai progettisti in modo tale da renderli ariosi e ampi. Al fine di mantenere più bassa possibile la differenza tra la luce da nord proveniente dalle vetrate del tetto shed e quella artificiale, i progettisti hanno optato per strumenti di illuminazione a LED ERCO con tonalità di luce bianco neutro da 4000K.

Gli spazi espositivi della galleria dedicati all’arte fotografica e all’arte dei nuovi media sono stati ideati dai progettisti in modo tale da renderli ariosi e ampi. Al fine di mantenere più bassa possibile la differenza tra la luce da nord proveniente dalle vetrate del tetto shed e quella artificiale, i progettisti hanno optato per strumenti di illuminazione a LED ERCO con tonalità di luce bianco neutro da 4000K.

Gli apparecchi di illuminazione ERCO installati negli ambienti espositivi al piano superiore della Polygon Gallery dimostrano di poter soddisfare le più diverse esigenze di illuminazione nel mondo delle gallerie d’arte: da un lato con un’illuminazione generale uniforme e anti abbagliamento, mentre dall’altro con l’illuminazione d’accento precisa dei pezzi d’esposizione.

Gli apparecchi di illuminazione ERCO installati negli ambienti espositivi al piano superiore della Polygon Gallery dimostrano di poter soddisfare le più diverse esigenze di illuminazione nel mondo delle gallerie d’arte: da un lato con un’illuminazione generale uniforme e anti abbagliamento, mentre dall’altro con l’illuminazione d’accento precisa dei pezzi d’esposizione.

All’interno delle travi d’acciaio poste sotto il tetto shed sono stati installati dei binari elettrificati a filo, su cui sono stati montati faretti Light Board e wallwasher con lenti. Gli apparecchi di illuminazione possono essere riposizionati facilmente a seconda del concept e dei pezzi della specifica esposizione.

All’interno delle travi d’acciaio poste sotto il tetto shed sono stati installati dei binari elettrificati a filo, su cui sono stati montati faretti Light Board e wallwasher con lenti. Gli apparecchi di illuminazione possono essere riposizionati facilmente a seconda del concept e dei pezzi della specifica esposizione.

All’interno delle travi d’acciaio poste sotto il tetto shed sono stati installati dei binari elettrificati a filo, su cui sono stati montati faretti Light Board e wallwasher con lenti. Gli apparecchi di illuminazione possono essere riposizionati facilmente ed essere adattati in maniera precisa a seconda del concept e dei pezzi della specifica esposizione. L’orientamento degli apparecchi di illuminazione è stato effettuato rispettando il cosiddetto angolo museale, che viene ritenuto ideale per illuminare le opere d’arte: L’angolo d’incidenza di 30 gradi consente di evitare l’abbagliamento dello spettatore causato dai riflessi sui quadri, sulle fotografie o sulle opere d’arte dei nuovi media. La regolazione semplice, la soluzione illuminotecnica innovativa, così come il design sobrio e rettilineo di Light Board hanno convinto i progettisti. La componentistica è integrata nel corpo piatto dell’apparecchio di illuminazione e, anche in presenza di lenti diverse, appaiono del tutto omogenei e di uguale fattura e struttura, oltre a non dare nell’occhio nella configurazione d’insieme degli ambienti.

Il contrasto molto evidente dall’esterno tra il pianterreno trasparente e il piano superiore viene ripreso dagli architetti negli interni della Polygon Gallery, con la scelta di strumenti di illuminazione a LED di vario genere. Nel pianterreno, con le sue ampie vetrate, in cui l’area d’ingresso con la reception, il negozio e l’atrio con il bar si fondono tra di loro, singoli pezzi d’esposizione vengono illuminati dai faretti sagomatori Pollux che ne risaltano nitidamente i bordi. Questa soluzione consente alle opere di risaltare nettamente dalle aree di vendita, richiamando l’attenzione dei visitatori verso la vera e propria esposizione nel piano superiore.

I wallwasher con lenti Light Board immergono la scalinata, che porta dall’atrio nel pianterreno agli spazi espositivi nel piano superiore, in un’illuminazione generale uniforme e senza abbagliamento.

I wallwasher con lenti Light Board immergono la scalinata, che porta dall’atrio nel pianterreno agli spazi espositivi nel piano superiore, in un’illuminazione generale uniforme e senza abbagliamento.

Le aree di vendita del negozio del museo nel pianterreno con i suoi giochi di trasparenza vengono illuminate d’accento dai faretti Parscan. Con le sue nove distribuzioni della luce, la gamma di apparecchi di illuminazione offre la flessibilità necessaria per mettere in scena prodotti sempre diversi.

Le aree di vendita del negozio del museo nel pianterreno con i suoi giochi di trasparenza vengono illuminate d’accento dai faretti Parscan. Con le sue nove distribuzioni della luce, la gamma di apparecchi di illuminazione offre la flessibilità necessaria per mettere in scena prodotti sempre diversi.

Avete in programma un progetto simile?

Saremo lieti di offrirvi la nostra consulenza nella progettazione illuminotecnica e nella scelta dei prodotti adatti.

Qui potete contattare il vostro referente regionale:

{{fon}}

Potete inviarci anche una E-Mail o porre la vostra richiesta direttamente qui

 

I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali.

Vi potrebbe interessare anche:

Newsletter ERCO - Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali
Il Lichtbericht digitale vi informa regolarmente e comodamente per e-mail sulle novità del mondo di ERCO. Vi teniamo aggiornati sugli eventi, sui premi, sulle ultime scoperte sulla luce, sui progetti, sui nuovi prodotti e sui reportage nel settore della luce e dell'architettura. L'abbonamento è gratuito e può essere disdetto in qualsiasi momento.