Otto Wulff, Amburgo

La comunicazione di un brand attraverso la luce: lo showroom della Otto Wulff Projektentwicklung, Amburgo

Come si possono comunicare i valori di un brand, come qualità e innovazione, con l’aiuto della luce? Come si può creare un’atmosfera invitante e prestigiosa, in uno showroom di rappresentanza, mantenendo allo stesso tempo una buona capacità di orientamento per i clienti? Il concept di illuminazione qualitativa del nuovo showroom della Otto Wulff Projektentwicklung, realizzato con strumenti di illuminazione a LED di ERCO, è basato su chiare gerarchie percettive.

Creare valore – rispettando i valori: questa è la filosofia dell’impresa di costruzioni Otto Wulff GmbH, la cui storia aziendale inizia nell’anno 1932. Saldamente radicata nella propria sede di Amburgo, l’azienda è attualmente attiva con circa 300 dipendenti nei settori dell’edilizia civile, industriale, nelle costruzioni in cemento armato e nella ristrutturazione degli edifici. La controllata OWP Otto Wulff Projektentwicklung GmbH promuove la costruzione e la ristrutturazione degli immobili nella regione metropolitana di Amburgo ed oggi anche a Berlino. Come promotore, la OWP dirige dei progetti di edilizia abitativa e commerciale di diverse dimensioni, dall’idea fino alla loro consegna chiavi in mano. Il Gruppo Otto Wulff riunisce tutti i settori che ruotano attorno all’edilizia sotto un’unica direzione e si considera un marchio di alta qualità fondato su competenza, esperienza e risultati concreti. Questa ambizione alla leadership è ora sottolineata dal nuovo showroom nella sede aziendale di Billstedt. Qui i committenti e gli investitori si possono convincere della qualità delle costruzioni della Otto Wulff. Inoltre nello showroom si tengono le campionature per la scelta delle dotazioni dei singoli progetti.

L’illuminazione dello showroom con ERCO: l’illuminotecnica efficiente dei LED crea la giusta atmosfera, articola gli spazi in diverse zone e guida il visitatore

Gli architetti dello studio Timm+Goullon hanno sviluppato un edificio basso, moderno ed elegante, con un’invitante facciata in vetro; per una progettazione illuminotecnica professionale è sceso in campo Dirk Hollweg dello studio lux100. «Il 50 dell’arredamento degli interni è costituito dalla luce – un concetto luminoso deve quindi rispecchiare per il 50% l’esperienza tridimensionale di un marchio»: così egli descrive i suoi principi nella progettazione. «Nel caso concreto del nuovo showroom della Otto Wulff Projektentwicklung, il progetto dell’illuminazione favorisce la scelta dei prodotti e le trattative grazie ad un’atmosfera positiva. La luce è invitante, coinvolgente e di qualità e comunica in questo modo l’ambizione della Otto Wulff di essere leader nel suo settore.» Il concetto di illuminazione di Hollweg offre inoltre un buon orientamento al cliente nei 250 metri quadrati dello showroom, che si articola in svariate aree funzionali – reception, zona di attesa, sale per riunioni e vendita, area per le campionature e la scelta dei materiali, esposizioni sul mondo dell’abitare ed arredo bagno.

Il progetto di Dirk Hollweg si basa sulle gerarchie della percezione visiva: i contrasti di chiaro-scuro o le gradazioni di luminosità creano una tensione, valorizzano consapevolmente singole aree nell’ambiente e le fanno passare visivamente in primo piano. Altre aree, illuminate con minore intensità, risultano invece più discrete e fanno piuttosto da sfondo. «Posso creare un ordine con la luce, questo crea tensione e comunica allo stesso tempo il valore del marchio Otto Wulff», spiega Dirk Hollweg, che nell’intero showroom ha scelto di utilizzare solamente apparecchi con tonalità di luce da 3000K, perché: «la luce calda ed orientata ha un effetto prestigioso – la luce fredda e indiretta è invece concreta, funzionale e spesso noiosa.» La sua progettazione illuminotecnica qualitativa articola gli spazi, sottolinea le singole zone e pone degli accenti mirati – «come dei raggi di luce» – con i faretti. Il risultato è un’atmosfera invitante e prestigiosa nell’intero showroom.

L’orientamento nello spazio con l’ausilio della luce: le zone luminose attirano i visitatori

Le singole aree sono illuminate in modo differenziato, i visitatori vengono così indirizzati in modo mirato attraverso l’esposizione. «Il cliente si orienta automaticamente verso le aree più luminose», spiega il progettista. Così ad esempio il pannello con l’immagine del logo della Otto Wulff ad altezza degli occhi, che dà il benvenuto al visitatore nella zona d’ingresso, è illuminato in modo intenso ed uniforme con un wallwasher Optec da 24W ed attira gli sguardi su di sé. Sulla destra si trova il bancone della reception, sopra il quale sono stati installati due apparecchi a sospensione Starpoint da 8W con distribuzione extra wide flood; sulla superficie della parete retrostante il saluto «Benvenuto!» è messo in risalto da un wallwasher Compact integrato nel soffitto. Questa zona è illuminata nel complesso in modo molto più intenso dell’area d’attesa situata sul lato opposto, il che dà al visitatore una chiara indicazione nell’orientarsi verso destra. Nell’area di attesa sulla sinistra l’illuminazione è invece discreta: qui un faretto Optec con distribuzione della luce spot mette in scena il tavolino vicino al divano come una piccola isola nell’ambiente; due wallwasher con lente Compact illuminano il quadro dietro il divano, un corpo illuminante da tavolo pone un ulteriore confortevole accento.

Gli effetti della luce a supporto delle vendite: indirizzare l’attenzione del cliente

Nelle due sale riunioni la luce è usata per mettere sapientemente in risalto i tavoli sui quali i consulenti presentano i progetti ed i dettagli di progettazione e ne spiegano i singoli punti. «In questo modo l’attenzione del cliente si focalizza sul colloquio finalizzato alla vendita», spiega Dirk Hollweg. Un unico apparecchio da incasso nel soffitto Skim garantisce l’illuminazione uniformemente intensa e non abbagliante della superficie di ciascun tavolo. Un apparecchio da tavolo decorativo, collocato lateralmente all’altezza degli occhi, sottolinea inoltre la qualità dell’arredamento. Il concept illuminotecnico sfrutta anche qui le gerarchie della percezione: la concentrazione della luminosità e quindi l’attenzione sono poste chiaramente sulle superfici dei tavoli, mentre le altre parti dell’ambiente passano in secondo piano. «Gli ambienti con un’illuminazione troppo omogenea ed uniforme generano dello stress», afferma il progettista Dirk Hollweg. Nella parte posteriore dello showroom si simula una situazione abitativa; qui gli apparecchi decorativi a sospensione ed a piantana creano un ambiente confortevole. «Inoltre un faretto Optec da soli 6W con distribuzione narrow spot crea un effetto luminoso sul tavolino davanti al divano, attorno al quale le persone si raccolgono proprio come una volta si faceva con i fuochi da campo, mentre un altro faretto Optec pone un accento sul quadro collocato sopra la credenza», spiega il progettista. I faretti Optec da 6W con distribuzione spot mettono infine in risalto i singoli prodotti nell’esposizione dell’arredo bagno.

I colori dei materiali edilizi presentati in tutta la loro naturalezza: con gli strumenti di illuminazione a LED di ERCO da 3000K

Un’ altra area essenziale all’interno del nuovo showroom è dedicata alla presentazione di una selezione di modelli e campioni di materiali. L’espositore dei prodotti, situato su di una parete laterale al centro dello showroom, può essere utilizzato per presentare di volta in volta cerniere per porte, maniglie per finestre, interruttori, piastrelle, modelli in legno e simili. «Un wallwasher Optec da 24W irradia una luce abbondante dall’alto», illustra Dirk Hollweg. «E cioè da vicino, lungo le merci, per garantire una presentazione perfetta dei prodotti, senza ombre né abbagliamento. Così il cliente non mette in ombra il prodotto che sta osservando.» Tanto è varia la scelta di materiali ed accessori per i diversi progetti edilizi della Otto Wulff, tanto è ampia la tipologia di colori e finiture.

La massima fedeltà della resa cromatica e delle texture dei materiali era quindi un ulteriore essenziale tema nella progettazione illuminotecnica. Gli strumenti di illuminazione a LED di ERCO a luce bianca calda da 3000K qui utilizzati presentano un’eccellente resa cromatica (RA ≥ 90).
Nel nuovo showroom della Otto Wulff Projektentwicklung di Amburgo si dimostra come i valori di un marchio, come la qualità e lo spirito innovativo, possono essere comunicati con l’ausilio della luce. A ciò si aggiungono i vantaggi illuminotecnici degli strumenti di illuminazione di ERCO – come l’eccellente resa cromatica e la consistente qualità della luce – e le varie opportunità di allestimento offerte dalle lenti di ERCO.

Sull’autrice

Kristina Raderschad gestisce dal 2005 uno studio redazionale a Colonia. Laureata in ingegneria ed architettura d’interni, pubblica i propri articoli, reportage ed interviste sui temi dell’architettura e del design in tutto il mondo – in riviste come AD Architectural Digest, A&W, ELLE DECORATION, HÄUSER, MARK o WALLPAPER*.

Avete in programma un progetto simile?

Saremo lieti di offrirvi la nostra consulenza nella progettazione illuminotecnica e nella scelta dei prodotti adatti.

Qui potete contattare il vostro referente regionale:

{{fon}}

Potete inviarci anche una E-Mail o porre la vostra richiesta direttamente qui

 

I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali.

Vi potrebbe interessare anche:

Newsletter ERCO - Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali
Il Lichtbericht digitale vi informa regolarmente e comodamente per e-mail sulle novità del mondo di ERCO. Vi teniamo aggiornati sugli eventi, sui premi, sulle ultime scoperte sulla luce, sui progetti, sui nuovi prodotti e sui reportage nel settore della luce e dell'architettura. L'abbonamento è gratuito e può essere disdetto in qualsiasi momento.