myERCO
myERCO
L’account gratuito myERCO consente di salvare articoli, realizzare elenchi di prodotto per progetti e richiedere dei preventivi. Agli utenti è inoltre garantito l’accesso senza limitazioni a tutto il materiale digitale ERCO presente nell’area download.
Lei ha raccolto articoli nell'elenco dei preferiti
Ambiente tecnico
Ambiente tecnico
Standard globale 220V-240V/50Hz-60Hz
Standard USA/Canada 120V/60Hz, 277V/60Hz
  • 中文

Vi mostriamo i nostri contenuti in lingua italiana. I dati sui prodotti sono visualizzati per un ambiente tecnico con 220V-240V/50Hz-60Hz.

Maggiore usabilità per voi
ERCO desidera offrirvi il miglior servizio possibile. A tal fine questo sito memorizza dei cookie. Continuando ad utilizzare il sito vi dichiarate d'accordo con l'utilizzo di questi cookie. Per maggiori informazioni potete leggere la nostra dichiarazione sulla tutela dei dati personali.

Fattore di manutenzione

Considerazione dei cali di flussi luminosi

Fattore di manutenzione

Fattore di manutenzione

Per garantire l'illuminamento necessario nel tempo la progettazione illuminotecnica prevede il calcolo di un fattore di manutenzione MF (Maintenance Factor) che valuti i cali dei flussi luminosi di un impianto di illuminazione. Il valore da nuovo dell’illuminamento di un impianto viene quindi calcolato sulla base del valore di manutenzione dell’illuminamento e del fattore di manutenzione. Il piano di manutenzione fissa degli intervalli di pulizia degli apparecchi e dell'ambiente e gli intervalli per la sostituzione delle lampade. Il valore di manutenzione dell'illuminamento dipende quindi dagli apparecchi, dalle lampade e dalle condizioni dell'ambiente.

Fattore di manutenzione

Fattore di manutenzione

Fattore di manutenzione dellíapparecchio

Il fattore di manutenzione dell’apparecchio LMF (Luminaire Maintenance Factor) tiene conto della diminuzione del flusso luminoso in seguito all’imbrattamento dell’apparecchio. Tale fattore è dato dal rapporto tra il livello di rendimento di un apparecchio al momento della pulizia e il valore da nuovo. Il rapporto dipende dalla forma dell’apparecchio e dalla sua propensione a raccogliere lo sporco. La classificazione LMF viene fornita con gli apparecchi. Per le tabelle di manutenzione si devono stabilire gli intervalli di pulizia ottimali.

Fattore di manutenzione

Fattore di manutenzione

Fattore di manutenzione del locale

Il fattore di manutenzione del locale RSMF (Room Surface Maintenance Factor) tiene conto della diminuzione del flusso luminoso in seguito all’imbrattamento delle superfici che delimitano l’ambiente. Tale fattore è dato dal rapporto tra il fattore di riflessione delle superfici del locale al momento della pulizia e il valore da nuovo. Dipende dall’imbrattamento del locale o dalle condizioni ambientali e dall’intervallo scelto per la pulizia. Influiscono anche le dimensioni del locale e il tipo di illuminazione (a luce diretta e/o indiretta).
Per il fattore di manutenzione del locale si hanno quattro cliassificazioni dell'ambiente: P pure (locale molto pulito), C clean (locale pulito), N normal (locale con sporco normale) e D dirty (locale molto sporco).

Fattore di manutenzione

Fattore di manutenzione

Fattore di manutenzione del flusso luminoso della lampada

Il fattore di manutenzione del flusso luminoso della lampada, LLMF (Lamp Lumen Maintenance Factor), tiene conto della diminuzione del flusso luminoso in seguito all’invecchiamento della lampada. Tale fattore è dato dal rapporto tra il flusso luminoso della lampada in un determinato momento e il valore da nuovo. Si deve tenere conto dei dati tecnici attuali del produttore della lampada.

Fattore di manutenzione

Fattore di manutenzione

Fattore di durata della lampada

Il fattore di durata della lampada LSF (Lamp Survival Factor) tiene conto della differenza della durata delle singole lampade rispetto alla durata media. Esso dipende dalla durata d’esercizio. Questo fattore deve considerare i dati attuali del produttore delle lampade. Per la sostituzione immediata di una lampada difettosa, si pone il fattore di durata LSF = 1. Per il piano di manutenzione di un impianto d’illuminazione si deve anche definire l’intervallo ottimale per la sostituzione delle lampade. Tale intervallo dipende dall’uso e si determina mediante l’analisi del tempo in cui l’illuminazione rimane accesa e dalla durata media delle lampade scelte.

Newsletter ERCO - Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali
Il Lichtbericht digitale vi informa regolarmente e comodamente per e-mail sulle novità del mondo di ERCO. Vi teniamo aggiornati sugli eventi, sui premi, sulle ultime scoperte sulla luce, sui progetti, sui nuovi prodotti e sui reportage nel settore della luce e dell'architettura. L'abbonamento è gratuito e può essere disdetto in qualsiasi momento.