Progettare gli impieghi - Community - Community

Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Vi invitiamo ad aggiornare il vostro browser.

Il suo Browser non supporta gli attuali standard del web. Per questo motivo si possono verificare degli errori di visualizzazione e dei comportamenti inattesi di questo sito. Per utilizzare questo sito senza problemi le consigliamo ai attualizzare il suo browser.

Community

Community – La luce per gli edifici pubblici

Illuminazione negli ambienti interni ed esterni di stazioni, centri per conferenze ed eventi, edifici scolastici, biblioteche e sedi di parlamenti

Cosa tiene insieme la nostra società, la fa funzionare e la rende vivibile? Sicuramente gli edifici pubblici, nei quali le persone si muovono, si riuniscono e si confrontano nel loro ruolo di visitatori, cittadini o politici. Gli edifici delle amministrazioni pubbliche, le scuole e le università, i teatri, i centri congressi, le stazioni e gli aeroporti: la loro architettura, le loro dotazioni e le loro condizioni rispecchiano le ambizioni e la realtà di una società. In questo settore, per i progettisti creare qualcosa di nuovo o curare l’esistente rappresenta al tempo stesso una grande opportunità ed una grande responsabilità. Qui sono determinanti la qualità e l’attenzione per ogni aspetto della progettazione. In tutto ciò la luce ha un ruolo molto più che meramente funzionale, perché determina anche il carattere e la forza simbolica e rappresentativa degli edifici pubblici.

Quali compiti svolge la luce negli edifici pubblici?

Pensare in termini di funzioni dell’illuminazione

Il modello costituisce uno schema di ragionamento per rispondere in modo flessibile ai più diversi utilizzi  ed alle più diverse situazioni architettoniche nell’illuminazione degli edifici pubblici, di comporre delle soluzioni luminose modulari e se necessario di riprodurle in scala.

Il modello costituisce uno schema di ragionamento per rispondere in modo flessibile ai più diversi utilizzi ed alle più diverse situazioni architettoniche nell’illuminazione degli edifici pubblici, di comporre delle soluzioni luminose modulari e se necessario di riprodurle in scala.

L’illuminazione degli uffici pubblici deve soddisfare le esigenze più diverse: la programmazione degli spazi e le ambizioni estetiche costituiscono, entro le condizioni poste dal budget, la base per il concept illuminotecnico.
I compiti da svolgere possono comprendere una molteplicità di situazioni architettoniche differenziate, a partire dalla facciata, dall’illuminazione dell’ingresso e del foyer, alle zone di passaggio come le scale ed i corridoi e fino alle sale polifunzionali ed alle zone dietro le quinte, come l’amministrazione, i laboratori o gli archivi. Per non valutare la qualità dell’illuminazione con dei criteri meramente quantitativi, come gli illuminamenti, può essere utile ricorrere allo schema logico delle funzioni dell’illuminazione. In primo piano si pone allora l’utilizzo di un determinato spazio. L’articolazione di un ambiente in zone consente di identificare i singoli compiti visivi: un’area servirà ad accogliere i visitatori, a rappresentare determinati contenuti e valori, ad orientare e guidare attraverso l’edificio o sarà teatro di determinati eventi? Per i lighting designer all’inizio di un progetto di illuminazione è opportuno porsi le seguenti tre domande per ciascuna delle aree funzionali individuate:

  1. Quale significato architettonico e funzionale ha questo ambiente o questa zona dell’ambiente?
  2. Quali compiti può assumere l’illuminazione nell’edificio, per offrire agli utenti un’esperienza positiva che ne promuova l’identità?
  3. Quale strategia individuale di illuminazione e quali illuminamenti sono adatti come base per la progettazione illuminotecnica?

Due approcci alla progettazione a confronto

L’illuminazione degli uffici può essere al tempo stesso efficiente ed attraente?

Progettazione illuminotecnica qualitativa per gli uffici

L’illuminazione articolata per zone analizza i punti in cui l’utente ha bisogno della luce e quale tipo di luce gli serve: a parità di illuminamenti cilindrici, gli apparecchi ben schermati illuminano le postazioni di lavoro, offrono un buon comfort visivo ed una buona illuminazione dei volti. Le superfici verticali illuminate suscitano la sensazione di un ambiente luminoso e garantiscono dei contrasti di luminosità equilibrati per il lavoro al computer. L’illuminazione delle zone di passaggio centrali consente un comodo orientamento.

Konventionelle Lichtplanung für Büros

In una soluzione a griglia con apparecchi ad illuminazione diffusa manca una relazione con il compito visivo dell’utente. I diversi tipi di lavoro sono svolti con la stessa illuminazione, che non è quindi adeguata alle esigenze di tutti gli utenti: ci si dovrà quindi attendere dei deficit di concentrazione dovuti alla minore qualità dell’ambiente di lavoro. Inoltre l’aspetto dell’ambiente indefinito e povero di contrasti può risultare affaticante. Non da ultimo, per garantire un’illuminazione adeguata aumenta il fabbisogno energetico.

Scoprite di più sul valore aggiunto che vi può dare l’illuminazione orientata alla percezione nei Case Study di ERCO per l’illuminazione degli ambienti Community!

Luce digitale per l’istruzione, l’amministrazione ed i trasporti

Le soluzioni illuminotecniche economiche ed il comfort visivo efficiente aumentano l’accettazione da parte degli utenti degli edifici di formazione, amministrativi e dei trasporti, e convengono ai loro gestori. Aeroporti, centri conferenze, centri di intrattenimento, amministrativi e biblioteche presentano delle strutture di utenza complesse, per cui le persone devono essere guidate in modo rapido e sicuro attraverso gli edifici. Che si tratti di apparecchi con grandi flussi luminosi per degli edifici monumentali o di una luce perfettamente schermata per un lavoro ed una comunicazione concentrata, gli strumenti di illuminazione di ERCO possono svolgere i più diversi compiti di illuminazione. La grande varietà dei progetti di ERCO in tutto il mondo illustra l’ampiezza della gamma di concetti di illuminazione per le architetture del settore pubblico.

Progetti ERCO in tutto il mondo in questo settore Community

  • Progetti ERCO nel Light Scout
  • Progetti illuminati da ERCO

ERCO beleuchtet weltweit über 8900 Gebäude aus dem Bildungs- und Verwaltungswesen sowie aus dem Konferenz- und Unterhaltungsbereich. Mit den professionellen Lichtwerkzeugen von ERCO entstehen nachhaltige Lichtlösungen für ein optimales Umfeld für Bildung und Unterhaltung.

Strumenti di illuminazione adatti

I programmi di apparecchi di ERCO offrono delle soluzioni per applicazioni su diversi livelli negli edifici pubblici. Con i downlight a doppio fuoco per LED si ottengono delle soluzioni luminose sostenibili per gli ambienti dai soffitti alti.
I downlight offrono un’illuminazione di fondo economica negli ambienti di altezza normale soddisfacendo le esigenze qualitative. I sistemi di lenti molto schermati consentono un loro utilizzo in applicazioni che vanno dai corridoi alle postazioni di lavoro al computer. La tecnologia Spherolit di ERCO fa dei wallwasher l’elemento centrale di ogni progettazione illuminotecnica: le superfici luminose verticali aumentano la sensazione di luminosità e definiscono i limiti di un ambiente ottimizzando l’orientamento. Nelle situazioni più complesse i faretti aumentano il livello di informazioni sugli oggetti e sulle costruzioni mediante gli accenti. In tutte le situazioni l’efficiente illuminotecnica non richiede manutenzioni e consente di mantenere grandi distanze tra gli apparecchi, offrendo così un’alta economicità. Negli apparecchi ERCO la gestione del calore, i LED e la componentistica sono coordinati tra loro con precisione per ottimizzarne la durata. La ridotta impronta energetica di un apparecchio ERCO non si rispecchia solo in una gestione economica, ma consente anche di ridimensionare la climatizzazione dell’edificio.

Newsletter ERCO – Progetti ispiratori, nuovi prodotti, fresche novità sulla luce

Abbonati alla newsletter
I vostri dati saranno trattati con la massima riservatezza. Per maggiori informazioni visitare Dichiarazione ERCO sul trattamento riservato dei dati personali